Asset management: i movimenti dei professionisti nel mese di gennaio 2021

Change Notizia
Ross Findon, Unsplash

Il nuovo anno porta con sé importanti movimenti nel panorama dell’asset management europeo. Gli spostamenti dei professionisti nel corso del mese di gennaio sono stati tanto sul fronte della gestione quanto del top management. Prosegue inoltre il rafforzamento nell’expertise relativa agli investimenti sostenibili.

Gestione

Partiamo dal mondo della gestione con importanti novità annunciate da Carmignac. Non si tratta in questo caso di professionisti provenienti da case di gestione terze ma di una serie di cambiamenti a seguito di promozioni interne.

Keith Ney

Tra i più rilevanti quello che riguarda uno dei prodotti di punta, Carmignac Securité. Keith Ney lascia la gestione del fondo, che è ora nella piena responsabilità di Marie-Anne Allier, co-gestore dal 2019. Ney si concentrerà ora sulla gestione del Carmignac Portfolio Patrimoine Europe, lanciato tre anni fa, affiancando Mark Denham, responsabile delle azioni europee. Le strategie di investimento di entrambi i fondi e le risorse a disposizione dei gestori rimangono invariate e Allier e Ney continueranno a operare in sinergia, affiancati da Aymeric Guedy, analista obbligazionario area Euro.

Queste non sono le uniche novità relative alla gamma sul reddito fisso. Carmignac Portfolio Emerging Patrimoine sarà cogestito esclusivamente da Joseph Mouawad e Xavier Hovasse, che fanno parte del team di gestione del fondo da quasi tre anni.

Annunciato inoltre il lancio di Carmignac Portfolio Unconstrained EM Debt, un nuovo fondo di investimento responsabile che sarà gestito da Joseph Mouawad. Il fondo investe in obbligazioni emergenti locali ed estere e in valute emergenti. Attraverso un approccio flessibile e opportunistico, il fondo è in grado di perseguire una strategia di investimento conviction-driven e ampiamente unconstrained, che punta a cogliere le molteplici opportunità offerte dai mercati emergenti in qualsiasi condizione di mercato.

Haiyan Li-Labbé

Nel team azionario guidato da David Older, due promozioni nel segmento emergente. Haiyan Li-Labbé è stata nominata cogestore di Carmignac Emergents insieme a Xavier Hovasse, responsabile azionario emergente. Amol Gogate è stato nominato co-gestore di Carmignac Portfolio Emerging Discovery, sempre insieme a Xavier Hovasse.

L’asset manager francese ha inoltre annunciato la nomina di Abdellah Bouziane a global head of Compliance. Proveniente da AXA Investment Managers, guiderà la funzione in tutti i sette paesi europei dove Carmignac è presente.

Le novità che riguardano Franklin Templeton sono legate al lancio dell’Investment Institute, nuovo hub per la ricerca e la diffusione di approfondimenti sui mercati globali. Al centro dell’iniziativa la condivisione delle conoscenze finanziarie, sbloccando il potenziale della società come fonte di ricerche sui mercati ad alto valore aggiunto. A capo della nuova struttura ci sarà Stephen Dover, contestualmente nominato chief market strategist e head of the Investment Institute. Completa questo processo di riorganizzazione e potenziamento delle divisioni interne di ricerca la nomina di Terrence Murphy, CEO di ClearBridge Investments, a nuovo head of Equities per Franklin Templeton.

Paul Schofield

Paul Schofield, Jeremy Kent e Pieter van Diepen si uniranno al team Sustainable & Impact Equity di NN Investment Partners a partire dal 1° aprile e saranno basati a Londra e a L’Aia. Paul Schofield assume il ruolo di head of Sustainable & Impact Equity e guiderà un team di 19 professionisti di investimento che gestiscono la gamma Sustainable & Impact Equity di NN IP.  Jeremy Kent è stato nominato senior portfolio manager dei fondi azionari sostenibili di NN IP, mentre Pieter van Diepen fa il suo ingresso nell’asset manager olandese con la carica di head of the Sustainable and Equity analyst team, composto da sette analisti buy-side e due data scientist. Schofield e Kent provengono da Allianz Global Investors, mentre van Diepen da Aberdeen Standard Investments. Inoltre, 3 nuovi analisti si aggiungono al team: Giovanna Petti (Environmental Solutions & Materials), Dirk-Jan Dirksen (Digital Transformation) e Jeff Meys (Consumer Trends).

Carlos de Sousa

Vontobel rafforza il suo team fixed income sui mercati emergenti le nomine di Carlos de Sousa, che entra a far parte del team come strategist dei mercati emergenti e Portfolio Manager a Zurigo, Nuria Jorba Arimany, che entra a far parte del team come Research Analyst a Zurigo, Cosmo Zhang, che entra a far parte del team come Research Analyst a Hong Kong, e  Pius Yang Xue, che si unisce al team come Research Analyst sempre ad Hong Kong.

BlueBay Asset Management nomina Neill Morgan, e Juan Herrero, rispettivamente nei ruoli di senior analyst e analyst con l’obiettivo di rafforzare le capability sulle Special Situations nei mercati sviluppati. Basati a Londra, entrambi riporteranno ad Adam Phillips, entrato in BlueBay a ottobre dello scorso anno con la carica di head of Developed Markets nel team globale di Leveraged Finance e incaricato di rafforzare ulteriormente l’offerta di BlueBay in questo segmento.

WisdomTree annuncia l’ingresso di Piergiacomo Braganti nel team di Ricerca europeo con il ruolo di director. Riporterà a Christopher Gannatti, head of Research in Europa. Basato a Milano, Braganti sarà il primo punto di contatto in Italia tra il team di ricerca europeo, composto ora da nove professionisti, e i clienti di WisdomTree. Prima di unirsi a WisdomTree, Piergiacomo Braganti ha ricoperto il ruolo di head of discretionary portfolio management presso Banca Albertini. In precedenza, ha lavorato in Rasbank Spa, oggi AllianzBank Financial Advisors, come head of Equity Research ed head of Equity Desk.

Top management

Il 2021 si è aperto con la nomina di Mark Versey a CEO di Aviva Investors. Versey succede a Euan Munro che, dopo sette anni alla guida di Aviva Investors, assumerà la carica di chief executive officer di Newton Investment Management (Newton), società di gestione parte di BNY Mellon Investment Management.

Modifiche all’organigramma anche in Amiral GestionFrançois Badelon lascia il ruolo di presidente dell’asset manager, mantenendo tuttavia la sua partecipazione nella società. Julien Lepage lo sostituisce nel ruolo, che si aggiunge a quelli di chief investment officer (CIO) e gestore di fondi Sextant.

Michaela Collet Jackson

Michaela Collet Jackson è la nuova head of Distribution per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa (EMEA) di Columbia Threadneedle Investments. Avrà responsabilità per la vendita e il Client Service di Columbia Threadneedle attraverso i canali Wholesale, Istituzionale e Assicurativo, facendo capo a Nick Ring, CEO EMEA. Si unirà, a partire dal 22 marzo 2021, al team dirigente regionale e ai principali organi di governance della società. In precedenza, Collet Jackson ha lavorato per BlackRock, dove ha svolto il ruolo di managing director, Deputy COO EMEA Distribution.

Richard Graham è il nuovo global head of Consultant Relations di Janus Henderson Investors. Basato a Londra, farà riferimento a Nick Adams,  global head of Institutional, e guiderà le relazioni di Janus Henderson con i consulenti d’investimento su base globale. Precedentemente in Schroders, Graham ha oltre 20 anni di esperienza in cui ha ricoperto vari ruoli di rilievo, tra cui head of US Consultant Relations, head of UK & Ireland Consultant Relations e global head of Consultant Relationships.

Vincent Duhamel entra nel consiglio di amministrazione di Sectoral Asset Management. Fino a giugno 2020, Duhamel ha ricoperto ruoli apicali in Fiera Capital, importante asset manager canadese con responsabilità della costruzione del piano strategico globale.

ESG

Lindsay Hudson

Aegon Asset Management sceglie Lindsay Hudson come head of Inclusion & Diversity. Basata nel Regno Unito, Hudson riporterà a Jane Daniel, responsabile globale Risk & Compliance e Ambassador I&D di Aegon AM. Hudson si unisce ad Aegon da Invesco, dove dal 2018 ricopriva la carica di head of Diversity & Inclusion EMEA, occupandosi dell’ideazione e implementazione del programma I&D della società.

Chris Anker fa il suo ingresso in RWC Partners per guidare le attività di engagement e implementazione ESG. Anker sarà responsabile della direzione e del coordinamento delle attività di RWC relative ai rischi ambientali, sociali e di governance (ESG). Anker proviene da Columbia Threadneedle Investments dove ha ricoperto il ruolo di analista senior, politica di investimento responsabile.

MainStreet Partners rafforza il team con l’ingresso di Matteo Balicco, director, e Liron Mannie, research analyst. Matteo Balicco proviene da State Street Global Advisors e in Mainstreet Partners si occuperà di guidare il processo di digitalizzazione che la società ha intrapreso già dal 2019. Liron Mannie si unisce al team per rafforzare le attività di analisi e consulenza ESG che l’azienda fornisce alle società di risparmio gestito, ai wealth manager e agli investitori istituzionali. Prima di entrare in MainStreet Partners, Liron è stato Senior Associate in PricewaterhouseCoopers (PwC) a Londra, nella divisione Sustainability & Climate Change.

Private Markets

Chantale Pelletier

Focus sui mercati privati per Shroders. La casa di gestione con sede a Londra nomina Chantale Pelletier a global head of Infrastructure. Pelletier, che assumerà la carica a fine marzo 2021, diventerà anche Presidente di Schroder Aida SAS, il business della società focalizzato sulle infrastrutture basato a Parigi, previa approvazione regolamentare. Si concentrerà sull’ampiamento della piattaforma di Infrastructure di Schroders a livello globale, in una serie di settori, come trasporti, rinnovabili, energia, infrastrutture digitali e utility. Pelletier riporterà a Georg Wunderlin, global head of Private Assets di Schroders.

Sempre nell’ambito private markets, Schroders ha inoltre annunciato la nomina di Natalie Howard a head of Real Estate Debt. Basata a Londra, Howard sarà responsabile dello sviluppo di una piattaforma onnicomprensiva di debito immobiliare, in grado di offrire ai clienti una gamma completa di opportunità nell’ambito del debito Real Estate. Howard, che riporterà a Sophie van Oosterom, global head of Real Estate della società.