Da Mediobanca Private Banking un nuovo comparto per investire nelle startup tech USA

private banking, Da Mediobanca Private Banking un nuovo comparto per investire nelle startup tech USA
Scott Graham (Unsplash)

Un nuovo comparto per investire in startup del settore tecnologico con focus sugli Stati Uniti. È quanto mette a disposizione dei suoi clienti Mediobanca Private Banking, che annuncia l’ampliamento dell’offerta di investimenti illiquidi dedicati alla clientela private con Mediobanca Venture Capital Fund, comparto di Russell Investments Alternative Investment ICAV.  Il nuovo fondo, fanno sapere dalla società, rappresenta un ulteriore tassello nel percorso di rafforzamento del modello di Private Investment Bank di Mediobanca, e mira a rafforzare il punto di connessione tra capitali privati e opportunità di investimento nell’economia reale.

Mediobanca Private Banking distribuirà il fondo, sviluppato dalla statunitense Russell Investments, fino al 25 marzo 2022, permettendo anche a investitori privati di accedere a strumenti che investono in imprese non quotate del settore tech, ancora nella fase di startup, ad alto potenziale di sviluppo e di crescita. L’obiettivo è quello di garantire all’interno del comparto una corretta diversificazione tra aziende caratterizzate da differenti fasi di crescita (Seed/Angel, Early e Late Stage) e di accompagnarle a una fase più matura: l’eventuale quotazione in Borsa o la vendita a nuovi investitori. Tra le caratteristiche del fondo, anche la struttura di richiamo del capitale frazionata in corrispondenza delle diverse finestre di investimento.  Nel sottolineare come gli investimenti illiquidi siano parte integrante del modello di offerta della società, Angelo Viganò, Mediobanca Private Banking head sottolinea come la società punti a perseguire “lo sviluppo di un’offerta specializzata arricchita da servizi di alta gamma che caratterizzano il Wealth Management di Mediobanca, contribuendo a rafforzare la posizione di leader nell’offerta di soluzioni di investimenti alternativi”.

Gestione operativa in capo a Russel Investments

La gestione operativa di Mediobanca Venture Capital Fund sarà delegata a Russell Investments Limited, società londinese facente capo a Russell Investments, advisor globale di clienti istituzionali e leader globale nel processo di selezione dei manager di fondi alternativi. “Senza una storia di investimento nel Venture Capital e una presenza locale negli USA è impossibile essere allocati nella Silicon Valley: con Russell Investments offriamo ai nostri clienti la possibilità di accedere attraverso il comparto a una quindicina tra i migliori gestori al mondo - commenta Theo Delia-Russell, deputy head di Mediobanca Private Banking e head of Products&Service -. Un grande valore in un’asset class, come quella del Venture Capital, dove le dispersioni di rendimento sono ampie e dove è molto difficile investire nei fondi più qualificati”.

“Russel Investments ha oltre 50 anni di esperienza nei private market e un rigoroso approccio alla governance e alla gestione dei rischi”, commenta Luca Gianelle, managing director di Russell Investments Italy rimarcando come l’aspetto distintivo della società sia la capacità di selezionare i portfolio manager “gestendo le complessità e le opportunità associate agli investimenti nell’ecosistema del Venture Capital”.