Obbligazionario emergente: bond governativi o aziendali? Con o senza copertura della valuta locale?

Vigilanza
Jon Tyson, Unsplash

Scegliere un fondo per investire nei mercati emergenti non è un compito facile. In molte occasioni, gli investitori sembrano procedere alla cieca, nel senso che dimostrano delle incertezze sugli aspetti che determinano la redditività dei prodotti. Ci sono infatti dei fattori che influiscono sulle performance di questi fondi che a volte sfuggono all’analisi. Uno studio scientifico di Juan José González de Paz e del suo team, a cui FundsPeople ha avuto accesso, fa luce su questa problematica.

Il consulente senior del team Solutions di Natixis IM ha condotto la sua indagine sia sulle azioni che sulle obbligazioni emergenti. Per quanto riguarda l’universo obbligazionario emergente, lo studio può essere diviso in due parti. La prima si concentra sull’analisi del mercato. La seconda è rivolta alla comprensione, all’interno dell’ampio insieme dei fondi obbligazionari emergenti globali, dei fattori che guidano i rendimenti delle strategie più performanti.

Fondi sul reddito fisso emergente globale: analisi di mercato

Prima di iniziare a discutere i fattori che determinano la performance dei prodotti, è essenziale analizzare cosa sta succedendo sul fronte degli indici. Per fare questo, l’esperto ha confrontato la performance del mercato dei titoli di stato dei mercati emergenti con quella delle obbligazioni societarie emergenti. La prima conclusione raggiunta da González de Paz è che, in termini generali, l’investimento nel debito societario emergente si è dimostrato più efficiente. “Genera lo stesso livello di redditività, ma con meno volatilità”, spiega. Questo quando si guarda all’analisi su un orizzonte temporale di 10 anni.

Universo dei mercati emergenti: rischio-rendimento a 10 anni

Se il periodo è di cinque anni, il responso è molto simile. “È ancora più favorevole per le obbligazioni societarie”, afferma.

Quindi, secondo González de Paz, ciò che è chiaro è che, quando si tratta della questione se sia meglio investire in obbligazioni governative emergenti o in obbligazioni societarie emergenti, queste ultime hanno, nel lungo termine, offerto migliori risultati di rischio-rendimento. “Tuttavia, bisogna tener presente che questo non è sempre il caso. In momenti specifici, le obbligazioni societarie emergenti hanno fatto peggio delle obbligazioni di stato, come è successo, per esempio, durante la crisi del 2008”, sottolinea.

Nel suo studio ha anche evidenziato l’importanza in termini di rischio-rendimento della copertura in euro o dollari dell’esposizione al debito in valuta locale. Sia per gli investimenti in titoli a breve che a lungo termine. “Il trade-off rischio-rendimento è molto diverso. Senza copertura in Euro l’investitore risparmia molto in termini di rischio. Questo perché il dollaro, la valuta in cui è denominata la maggior parte delle obbligazioni, agisce da ammortizzatore”.

La copertura della valuta locale, in euro, comporta molto meno rischi

Per quanto riguarda il debito societario emergente in hard currency, il rendimento atteso dall’investimento in obbligazioni emergenti investment grade con copertura in Euro è superiore a quello delle obbligazioni europee.

Fondi obbligazionari emergenti globali: analisi del peer group

Quando si è trattato di analizzare il peer group del vasto assortimento di fondi obbligazionari emergenti, Natixis IM li ha suddivisi in sottogruppi al fine di condurre uno studio molto più dettagliato dell’ecosistema. “L’universo offerto dai fornitori di dati è diviso in tre categorie: Emerging Market Bond, Emerging Market Corporate Bond e Emerging Market Local Currency. Noi abbiamo ampliato questa categorizzazione perché c’è una grande dispersione ed eterogeneità di prodotti in questo universo. Per evitare risultati inconcludenti, abbiamo analizzato separatamente i fondi short duration e high yield, in modo da poter vedere le differenze.

Per quanto riguarda la dispersione, una delle principali conclusioni è che per il mercato obbligazionario emergente non accade lo stesso che per l’azionario. “Non si produce una grande dispersione. Questa si muove in un modello normale”.

Ciò che emerge è una migliore performance dei fondi aziendali rispetto ai prodotti aggregate. Sia a cinque che a dieci anni.

Profilo di rischio-rendimento dei fondi sul reddito fisso dei mercati emergenti

Di conseguenza, alla domanda se sia più interessante investire in fondi che si concentrano esclusivamente sul debito aziendale piuttosto che in quelli che combinano il debito pubblico e privato nei loro portafogli, la risposta di González de Paz è chiara: “Sembra di sì. I prodotti aggregati tendono a generare meno valore dei prodotti aziendali anche in periodi in cui avrebbero dovuto fare altrettanto bene. I fondi di debito societario offrono miglior Sharpe ratio, redditività ed esposizione ESG”, conclude l’esperto.

Negli ultimi 10 anni, i titoli di stato emergenti e le obbligazioni societarie emergenti hanno avuto una performance molto simile…

… ma i fondi sul debito aziendale hanno fatto molto meglio.