Reskilling digitale, al via a marzo la seconda edizione del master sostenuto da Fideuram

Andy Hermawan, Unsplash

Un passaggio tra prima e seconda edizione e numeri che danno il polso della necessità di un “reskilling digitale” per il mondo del lavoro. A fine dicembre si è chiusa la prima edizione di Digital Restart, il Master voluto da Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking e realizzato da Talent Garden Innovation School che punta a fornire gli strumenti per approfondire il settore dell’analisi dei dati in ambito aziendale a lavoratrici e lavoratori in età compresa tra i 40 e i 50 anni, domiciliati o residenti nella Regione Lombardia e attualmente senza un impiego. Alla prima edizione del master, si legge in una nota, hanno partecipato 25 persone su oltre 600 candidature.

La seconda edizione del Master prenderà il via il 7 marzo e terminerà il 1° giugno 2022. Il programma di lavoro prevede, anche in questo caso quattro giorni di formazione settimanali, con didattica online e offline, più una giornata di studio in autonomia. Le sessioni in presenza si svolgeranno presso il Campus di Talent Garden Milano Calabiana. Continua dunque l’impegno di Fideuram, divisione Private del Gruppo Intesa Sanpaolo, che ha messo in palio (anche per la seconda edizione) 25 borse di studio a copertura totale dei costi per la partecipazione al programma. “Siamo lieti di continuare questo percorso innovativo insieme a Talent Garden. L’iniziativa Digital Restart nasce da un lavoro di ascolto delle aziende per capire le loro necessità. Questo Master è pertanto disegnato sulle loro richieste, con un focus sull’analisi dei dati, materia richiesta trasversalmente in tutti i settori”, ha commentato Tommaso Corcos, amministratore delegato di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking. “Grazie alle 75 borse di studio totali, messe in palio da Fideuram, abbiamo pensato di offrire a persone che hanno perso l’impiego, in particolare durante la crisi occupazionale innescata dalla pandemia, un percorso formativo d’eccellenza in grado di generare nuove competenze grazie alle quali i partecipanti potranno tornare ad essere competitivi sul mercato del lavoro”.

Durante le 13 settimane del percorso di studi verranno sviluppate sia skill tecniche legate al mondo della data analysis (raccolta, analisi, elaborazione e manipolazione di dati, utilizzo di dashboard e data visualization, data driven management) sia skill più trasversali (personal branding, team working e abilità di ricevere e dare feedback). Il percorso prevede anche attività di Career Boost pensate per favorire il reinserimento nel mondo del lavoro, come colloqui one to one con le aziende e workshop tenuti da esperti di Career Management. “Digital Restart alla sua prima edizione si è rivelato un enorme successo raccogliendo l’interesse di moltissimi professionisti, momentaneamente ai margini del mondo del lavoro, sempre più consapevoli del ruolo fondamentale che il digital e i dati giocano per permettere alla propria carriera di ripartire” ha dichiarato Davide Dattoli, founder e presidente di Talent Garden. “La nostra mission è da sempre quella di avere un impatto reale e tangibile nella vita delle persone e delle aziende con cui lavoriamo e il progetto costruito con Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking è per noi un’opportunità per dare il nostro contributo per costruire una società sempre più inclusiva e sostenibile”.

Al Master si accede tramite una selezione basata su competenze tecniche e trasversali. Non sono necessari specifici titoli di studio, ma sono richieste esperienze lavorative pregresse in contesti organizzativi, passione per il mondo del digitale, un mindset analitico, una buona conoscenza dell’utilizzo del PC e livello B1 in inglese. Per ulteriori informazioni e per sottoporre la propria candidatura è possibile consultare il sito di Talent Garden