Nuovi fondi: nel mirino delle case di gestione estere i green bond e le aziende legate ai megatrend

Lanci nuovi prodotti, Nuovi fondi: nel mirino delle case di gestione estere i green bond e le aziende legate ai megatrend
Adeolu Eletu, Unsplash

Puntare su un mercato in espansione lanciando una strategia innovativa. Questo l'obiettivo di Mirabaud AM che ha reso disponibile il nuovo Global Climate Bond Fund. Lo strumento mira a coniugare sostenibilità e performance attraverso un approccio ibrido che vede il 51% dell’allocazione su green bond che finanziano la transizione energetica e il resto del portafoglio su transition bond di emittenti corporate allineate agli obiettivi di sostenibilità climatica della lotta al climate change e di emissioni net zero.

Il fine è di generare un rendimento totale di lungo termine con una bassa volatilità, mantenendo saldo il focus sulla sostenibilità e nello specifico sull’impatto climatico. In questo modo il fondo contribuisce a combattere efficacemente il climate change ma assicura al tempo stesso un rendimento interessante agli investitori, che non sono vincolati da duration eccessivamente lunghe, in grado di spaventare chi teme le fasi di incertezza sui mercati. A margine del lancio, il gestore dello strumento Andrew Lake ha commentato: "Il riscaldamento del nostro pianeta, già insostenibile, avrà un impatto significativo su ambiente, economie, salute e futuro. Come investitori abbiamo una responsabilità nei confronti delle generazioni future e del nostro pianeta e dobbiamo garantire che le società e gli Stati perseguano livelli di governance ambientale elevati e si impegnino per mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici. Possono sembrare parole forti, ma la scelta da fare è davvero netta".  

OBBLIGAZIONARI

Il reddito fisso sostenibile è anche al centro di un nuovo lancio di Schroders e BlueOrchard. Le due entità hanno rafforzato la loro collaborazione mettendo a disposizione una strategia climatica a impatto nei mercati emergenti. Il nuovo Schroder ISF BlueOrchard Emerging Markets Climate Bond investirà prevalentemente in green bond dei mercati emergenti e supporterà gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite relativi al clima.

L’universo di investimento comprenderà il finanziamento e il rifinanziamento di progetti con chiari benefici ambientali, ‘green’ o sociali, come energia rinnovabile, efficientamento energetico, edifici verdi e trasporti puliti. L’allocazione riguarderà anche le obbligazioni sostenibili e legate alla sostenibilità. Michael Wehrle, head of Investment Solutions di BlueOrchard, ha commentato: "Fornire finanziamenti verdi ai mercati emergenti è essenziale per costruire il mondo a basse emissioni del futuro. I green bond rappresentano un potente mezzo per perseguire un cambiamento ambientale positivo, generando al contempo rendimenti obbligazionari attraenti. Investire in queste crescenti opportunità significherà per gli investitori non soltanto contribuire a un impatto duraturo e positivo in termini di mitigazione dei cambiamenti climatici nei mercati maggiormente in crescita, ma anche ottenere performance solide per i loro portafogli".

L’obbligazionario è al centro anche del lancio del UCITS Global Aggregate Bond Fund da parte di Payden & Rygel. Il nuovo strumento, dedicato a investitori istituzionali, investe principalmente in titoli di debito investment grade, a tasso fisso e variabile, di qualunque regione geografica. Il comparto ha l’obiettivo di massimizzare i rendimenti dell'indice Bloomberg Barclays Global Aggregate, investendo in un portafoglio di obbligazioni di qualità.

Il profilo di rischio è diversificato per settore, emittenti, Paesi, duration e valute. Inoltre, il fondo incorpora i criteri ESG nella valutazione fondamentale di società, enti sovrani, quasi-sovrani e attività cartolarizzate.

"Con gli spread ai livelli attuali, gli investitori istituzionali sono alla ricerca di ulteriori opportunità di miglioramento dei rendimenti e riteniamo che il Fondo Payden Global Aggregate risponda a questa esigenza", ha affermato Nicolò Piotti, responsabile dello sviluppo del business in Europa Continental della società. "Considerato il livello di interesse già dimostrato dai nostri clienti per questo nuovo comparto, crediamo che si potranno ottenere importanti risultati in termini di raccolta già entro fine anno", ha concluso.

AZIONARI TEMATICI

BNP Paribas Asset Management punta sul Multi Asset Thematic, un fondo innovativo che investe nella gamma di strategie tematiche di BNPP AM. La nuova soluzione di investimento capitalizza su una combinazione di tre temi chiave: sostenibilità, innovazione e tecnologia, geopolitica ed economia. È uno strumento diversificato a livello internazionale ed offre un'esposizione ai principali trend strutturali globali combinando investimenti in azioni e nel reddito fisso.

Inoltre, il BNP Paribas Multi Asset Thematic offre una allocazione flessibile multi-asset, diversificata a livello globale per regione e settore, modificata in base alle condizioni di mercato. La strategia combina l'esposizione ai mercati azionari (circa due terzi del portafoglio) con un’allocazione al reddito fisso contraddistinta da minore volatilità (circa un terzo del portafoglio), al fine di mitigare il rischio e consentire al fondo di raggiungere un interessante rapporto rischio/rendimento.

Il fondo è investito nella gamma di fondi tematici gestiti attivamente di BNPP AM, così come negli ETF, e può anche includere l'esposizione a strategie gestite esternamente al fine di accedere a una specifica diversificazione tematica. Beneficia della vasta esperienza del gestore francese, consentendo investimenti simultanei in fondi come BNP Paribas Energy transition, BNP Paribas Easy Blue Economy ETF, BNP Paribas Disruptive Technology e BNP Paribas Green Bond.

Denis Panel, head del team Multi Asset, Quantitative & Solutions (MAQS), ha commentato: "Il lancio è coerente con la nostra leadership nell'investimento tematico, in particolare nelle strategie sostenibili, così come con la nostra lunga esperienza nel campo multi-asset. Il Fondo fa parte di una nuova generazione di soluzioni di investimento tematico, investendo in azioni e in modo più innovativo nel reddito fisso, ed è esposto alle principali tendenze strutturali di un'economia globalizzata che in futuro dovrebbero guidare il mercato. Riteniamo che per i risparmiatori possa risultare interessante come primo approccio all'investimento tematico".

Infine anche Vontobel ha ampliato la sua gamma di tematici con l'aggiunta di un fondo azionario sui megatrend. Il Vontobel Fund II - 3-Alpha Megatrends infatti offre l'accesso a più temi d'investimento strutturalmente in crescita che beneficiano di tendenze tecnologiche, demografiche, ambientali e sociali a lungo termine. La nuova soluzione investe in aziende con un ruolo disruptive per interi settori e che hanno il potenziale per diventare leader di mercato con asset unici, modelli di business forti e driver a lungo termine.

Supportato da un team di professionisti dell'investimento con diversi background e oltre 14 anni di esperienza negli investimenti tematici e quantitativi, il portfolio manager Daniel Maier prende decisioni di investimento ad alta convinzione in una gamma diversificata di temi, tra cui Smart Farming & Food Technology, E-Sports & Gaming e Cloud Computing.

Parlando del lancio Maier ha detto: "Con le nuove tecnologie che stanno trasformando interi settori, gli investitori devono pensare a come posizionare di conseguenza i loro portafogli in futuro. Crediamo che queste trasformazioni porteranno nuove opportunità, che vengono colte al meglio investendo attivamente in temi di crescita strutturale e selezionando società con la possibilità di crescere di molte volte le loro dimensioni attuali".