Capitale naturale, la nuova frontiera

Anne-Laurence Roucher foto concessa ( Mirova)
Anne-Laurence Roucher foto concessa ( Mirova)

Contributo di Anne-Laurence Roucher, deputy chief executive e head of private equity and natural capital di Mirova. Contenuto sponsorizzato da Natixis Investment Managers.

Advertisement

Un impatto sostenibile è l'obiettivo di molti investitori. Investire in progetti di capitale naturale tramite private asset rende il processo più tangibile. Infatti, attraverso investimenti diretti nel capitale naturale, su larga scala, gli investitori possono vedere con i propri occhi quale differenza possono fare per l'ambiente. Allo stesso tempo, gli asset sottostanti hanno il potenziale per fornire interessanti rendimenti finanziari agli investitori private. Inoltre, laddove necessario, è possibile mettere in atto meccanismi di de-risking, soprattutto per gli investimenti nei Paesi in via di sviluppo (attraverso fondi pubblici o filantropici che fungono da garanti o da acquirenti first loss).

L'impatto del capitale naturale sulla vita quotidiana

Le condizioni della terra, degli oceani e del clima si intersecano con la nostra vita quotidiana, in quello che mangiamo, in come costruiamo, in quanto è pulito e accogliente il nostro pianeta. La maggior parte delle persone condivide le preoccupazioni su questi temi. Il deterioramento del capitale naturale ha un forte impatto sulla sicurezza alimentare, sui mezzi di sussistenza, sui cambiamenti climatici e sulla biodiversità. Ciononostante, il capitale naturale è un settore in cui si investe ancora molto poco, un paradosso che possiamo illustrare con alcuni dati:

- Più della metà del PIL mondiale dipende dalle risorse naturali.1 Le nostre economie sono legate in modo intrinseco alla natura, non ne sono al di fuori, e la sostenibilità dello sviluppo economico dipende totalmente dalla protezione degli ecosistemi naturali.

-Pur dipendendo dalla natura, abbiamo gravemente danneggiato questo capitale naturale: oltre il 70% della superficie terrestre è stata trasformata rispetto al suo stato naturale e tra il 20 e il 40% della superficie è costituita da terreni degradati.2

 - Infine, la natura beneficia solo del 3% degli investimenti finanziari per il clima, mentre rappresenta il 30% della soluzione.

"Possiamo solo supporre che la scarsità di investimenti sia dovuta alla percezione di una mancanza di opportunità, piuttosto che a una mancanza di interesse da parte degli investitori", afferma Anne-Laurence Roucher, deputy chief executive e head of private equity and natural capital di Mirova. 

"Non ci sono molte opportunità pureplay per investire nel capitale naturale. La piattaforma di Mirova dedicata al capitale naturale è unica nell'offrire opportunità di investimento su tutto lo spettro del capitale naturale, utilizzando un'ampia varietà di strumenti finanziari per adattarsi a ciascun progetto".

Un'unica piattaforma a spettro completo per il capitale naturale

Mirova, affiliata di Natixis Investment Managers, offre tre distinti temi di capitale naturale per gli investimenti, ovvero terra e oceani sostenibili e soluzioni climatiche naturali, e numerosi sottotemi.

La gestione sostenibile della terra è necessaria in un contesto di degrado del territorio causato da attività come il pascolo intensivo, la monocoltura, la deforestazione e l'industrializzazione.

I finanziamenti governativi sono insufficienti per raggiungere la "neutralità del degrado del suolo", uno degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Sono necessari più capitali privati, idee e competenze. Mirova investe in progetti agroforestali e agroecologici in tutto il mondo, combinando la produzione sostenibile di materie prime (come alimenti e fibre certificati) alla conservazione della natura e a progetti inclusivi per le comunità locali.

Contemporaneamente, una gestione sostenibile degli oceani, che coprono circa tre quarti del nostro pianeta e sono fondamentali per milioni di fonti di sostentamento, prova ad arginarne o invertirne il deterioramento.

Esistono opportunità di investimento nei settori sia dei prodotti ittici sostenibili e dell'economia circolare, sia della conservazione marina. Mirova mira a migliorare la biodiversità e la resilienza delle comunità costiere, creando opportunità commerciali attraverso la pesca e l'acquacoltura sostenibili, l'economia circolare, l'ecoturismo, i pagamenti per i servizi ecosistemici e le tecnologie della Blue-Economy.

Infine, secondo il World Economic Forum, le soluzioni naturali per il clima possono fornire un terzo della mitigazione climatica necessaria per raggiungere gli obiettivi del 2030, circa 7 Gt di CO2 con un prezzo medio significativamente più basso rispetto ad altre soluzioni di rimozione della CO2 (come quelle basate sulla tecnologia)3. Il mercato volontario del carbonio è una risposta strategica al cambiamento climatico, che per sua natura è un problema a lungo termine. Il mercato dei crediti di carbonio, in particolare quelli generati da soluzioni climatiche naturali, è in fase di maturazione, e si prevede che entro il 2034 raggiunga una volume di 50 miliardi di dollari4, trainato dall'aumento degli impegni delle aziende verso il net-zero. In questo campo, Mirova ha stabilito un track record pionieristico investendo in progetti di crediti di carbonio verdi (foreste), del suolo (agricoltura) e blu (mangrovie, zone umide ed ecosistemi costieri) con solide certificazioni e standard ESG, valutando anche la biodiversità e gli impatti sociali positivi.

Una radicata expertise in ambito investimenti green e a impatto

Una piattaforma dedicata esclusivamente agli investimenti a impatto e ai real asset può offrire agli investitori l'accesso a un'ampia gamma di investimenti in capitale naturale. Mirova è un player leader negli investimenti a impatto e green. La piattaforma può fare leva sulla profonda esperienza di Mirova nelle infrastrutture per la transizione energetica, nel capitale naturale, nell'impact private equity e nella ricerca sulla sostenibilità.

Alla base della piattaforma Mirova sul capitale naturale c’è un team di oltre 20 professionisti. Tutti i team di Mirova sono supportati da un team di ricerca sulla sostenibilità composto da 16 persone, con competenze settoriali che includono agricoltura, edifici e mobilità, risorse, energia e consumi. La piattaforma sul capitale naturale è inoltre supportata dalle competenze di un team per la transizione energetica che gestisce oltre 2,2 miliardi di euro di asset degli investitori, con il supporto di 22 esperti professionisti degli investimenti, e ha finanziato oltre 300 progetti negli ultimi 20 anni. L'ecosistema ESG di lunga data di Mirova è in grado di valutare rapidamente i potenziali investimenti, di produrre ricerche su misura e di generare lead. Inoltre, in un'area di investimento in cui la regolamentazione è un importante catalizzatore, Mirova è all'avanguardia nel pensiero normativo. Philippe Zaouati, CEO di Mirova, è stato membro del Gruppo di 20 esperti di alto livello della Commissione europea sulla finanza sostenibile, istituito per contribuire a sviluppare una road map dell’Unione europea sulla finanza sostenibile completa ed esauriente. È inoltre fondatore ed ex presidente di Finance for Tomorrow, che promuove la finanza sostenibile in Francia e a livello internazionale. "La regolamentazione è uno dei principali motori dell'evoluzione ESG", afferma Roucher. "E in aggiunta al patrocinio, molti dei nostri dipendenti sono anche membri di think tank e iniziative di mercato (come TNFD, Natural Capital Investment Alliance, ecc.) che vanno oltre la portata e le richieste dei regolatori".

Creare strutture finanziarie basate sul capitale naturale

Le competenze in materia di pianificazione finanziaria e di negoziazione sono fondamentali per investire con successo in progetti di capitale naturale. Mirova dispone di una solida piattaforma operativa con 3 miliardi di euro di AuM in investimenti privati e una comprovata esperienza nell'investimento in private asset. "Abbiamo un accesso privilegiato alle opportunità grazie alla profonda rete di partner di Mirova", continua Roucher. " un marchio potente nel mercato ESG, giustamente riconosciuto come un vero pioniere in questo ambito". La piattaforma di capitale naturale impiega una serie di meccanismi e strumenti per la protezione della performance e del capitale. Alcuni strumenti finanziari prevedono una cedola fissa, che può essere abbinata a una partecipazione ai ricavi o agli utili o a una partecipazione azionaria. Inoltre, per migliorare il profilo rischio/rendimento per gli investitori privati, vengono implementati meccanismi di de-risking come le garanzie pubbliche o gli investimenti first loss. Roucher commenta: "Siamo in grado di combinare strumenti finanziari per ottenere solidi rendimenti dagli investimenti early stage di frontiera, combinando un elevato impatto ambientale e sociale con la performance finanziaria".

Opportunità sia nei mercati in via di sviluppo sia in quelli sviluppati

Sebbene molti dei progetti di Mirova siano avviati nei mercati in via di sviluppo, in particolare in Sud America, Asia e Africa, anche nei mercati sviluppati possono esserci diverse opportunità di capitale naturale. "Stiamo aumentando l'esposizione ai mercati sviluppati, in parte per rispondere alle aspettative di rischio-rendimento degli investitori istituzionali, che hanno allocano la maggior parte dei loro investimenti nei mercati sviluppati", afferma Roucher. "Ma anche per i deal che ci sono ". Così, mentre i suoi progetti possono promuovere piantagioni sostenibili di caffè in Sud America, ad esempio, in Europa potrebbe concentrarsi sulle attività a valle, dove le materie prime sostenibili vengono trasformate e distribuite.

Un'asset class in rapida ascesa

Per arrivare a questo punto, le asset class delle energie rinnovabili hanno impiegato più di un decennio. Il capitale naturale è all'inizio del suo percorso, ma il suo legame con la vita quotidiana ne accelererà lo sviluppo. "Il capitale naturale si evolverà più rapidamente perché agli investitori è chiara la forte necessità di impegnarsi su questo fronte che, per molti versi, è abbinato al problema del cambiamento climatico, ora ampiamente riconosciuto", aggiunge Roucher. Piattaforme come quella sviluppata da Mirova, che combina ricerca specialistica e asset sourcing nei mercati di frontiera con una sofisticata capacità finanziaria, stimoleranno la crescita delle soluzioni per il capitale naturale. "La nostra piattaforma si rivolge agli investitori alla ricerca di solidi rendimenti finanziari, che vogliono anche partecipare realmente alla salvaguardia del futuro del pianeta", conclude Roucher.

Clicca qui per saperne di più


Disclaimer

Documento riservato agli investitori professionali. Questo materiale è fornito solo a scopo informativo e non deve essere interpretato come un consiglio di investimento. I punti di vista e le opinioni espresse sono alla data indicata e possono cambiare in base al mercato e ad altre condizioni. Non vi è alcuna garanzia che gli sviluppi si verifichino come previsto. Materiale fornito da Natixis Investment Managers International, società di gestione del risparmio, o dagli uffici della sua succursale Natixis Investment Managers International, Succursale Italiana. Natixis Investment Managers International è una società di gestione di diritto francese autorizzata dall’AMF e registrata al numero GP 90-009 e società anonima registrata al numero 329 450 738. La sede legale di Natixis Investment Managers International è 43 avenue Pierre Mendès France, 75013 Paris. La sede legale di Natixis Investment Managers International, Succursale Italiana è in Via San Clemente 1, 20122 Milano.

Fonti e note

1 WEF, Nature Risk Rising : why the crisis engulfing nature matters for business and the economy

2 UNCCD Global Land Outlook second edition, April 2022

3 Nature and Net Zero | World Economic Forum (weforum.org)

4 “A blueprint for scaling voluntary carbon markets to meet the climate challenge” – McKinsey 2021