Il settore sanitario cinese è il secondo più grande al mondo. Quali opportunità per gli investitori

JIm Jiang. Immagine ceduta (abrdn)

Contributo a cura di Jim Jiang, Investment Manager Cina di abrdn. Contenuto sponsorizzato.

La popolazione della Cina oggi supera 1,4 miliardi di individui (Worldmeter 2023). Si tratta di un numero molto elevato di cittadini cinesi da mantenere in salute. Non sorprende quindi che il mercato della sanità sia enorme – e si stia espandendo rapidamente. I fattori che trainano la domanda sono l’invecchiamento della popolazione (l’aspettativa di vita è aumentata da 69 anni nel 1990 a 77 anni oggi, secondo dati Macrotrends del 2022), la crescita economica e il miglioramento dell’assicurazione sanitaria di base. Il governo ha potenziato in maniera sostanziale gli investimenti e introdotto politiche per la “prosperità comune” volte a rafforzare il sistema sanitario. Oggi la spesa rappresenta il 5% del PIL ed è destinata ad aumentare sensibilmente nel prossimo decennio (fonte Businesswire, luglio 2022). L’obiettivo dichiarato del governo è rendere la sanità più economica e accessibile a tutti.

Al contempo, il reddito nazionale lordo pro-capite della Cina è aumentato di oltre 10 volte dal 2000, raggiungendo quota USD11.880 nel 2021. È dunque nata una nuova classe media, benestante, che presta maggiore attenzione alla salute e al benessere. Le generazioni più giovani, in particolare, desiderano uno stile di vita più sano. Molti sono disposti a spendere in prevenzione a tutela della loro salute e questo ha determinato una crescita della domanda per l’assistenza specialistica, per i dispositivi high tech e per le terapie di fascia alta.

Considerando tutti questi fattori, non ci meraviglia che gli investitori stiano puntando sempre di più al sistema sanitario cinese. Da parte nostra, stiamo individuando opportunità in diversi segmenti, lungo l’intero spettro della capitalizzazione di mercato.

Tradurre un trend nella pratica

In passato molti ospedali cinesi risentivano della carenza in termini di investimenti e formazione del personale, tuttavia oggi la situazione sta migliorando grazie ad aziende come Aier Eye Hospitals.

Come principale operatore privato nel settore oculistico in Cina, l’azienda è consapevole che la qualità dei medici è la chiave per il successo. Per questo motivo offre incentivi per attirare e fidelizzare personale qualificato. Fornisce inoltre corsi di formazione universitaria, per coltivare i professionisti sanitari del futuro. I servizi di Aier sono economicamente accessibili e pertanto sono tacitamente riconosciuti dal governo come essenziali e preziosi. La società è altresì ben posizionata per beneficiare dell’aumento del benessere economico in Cina.

Il mercato cinese dei dispositivi medici è dominato da operatori esteri. Esistono tuttavia dei segnali di cambiamento. In ragione della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina iniziata nel 2018, molte aziende cinesi attive nel settore sanitario hanno dovuto sviluppare i propri prodotti internamente. Nel frattempo la pandemia e i lockdown hanno sottolineato la necessità di potenziare l’autosufficienza in numerosi settori, tra cui quello sanitario.

La ricerca clinica è la struttura portante della medicina. Grazie alla ricerca, le aziende ottengono informazioni fondamentali sull’efficacia di farmaci, terapie e dispositivi. La ricerca garantisce anche la sicurezza dei prodotti. È dunque un business estremamente importante. Un’azienda da segnalare in questo ambito è Tigermed, una delle organizzazioni leader del paese nel campo della ricerca a contratto. Si occupa principalmente di studi clinici di fase I-V per il settore biofarmaceutico e dei dispositivi medici. La società ha un lungo track record nella prestazione di servizi di qualità con una base di dipendenti ampia ed esperta. Ovviamente, i clienti hanno bisogno di continuità e quando il servizio è buono non hanno motivo di cambiare fornitore. Questo rende stabili gli utili di Tigermed. Nel frattempo, le recenti riforme dovrebbero determinare un aumento della spesa in R&S per i farmaci innovativi, un potenziale punto a favore per aziende come Tigermed.

Le prospettive a lungo termine

Il sistema sanitario cinese è vastissimo e in continua crescita. La National Health and Family Planning Commission cinese mira ad ampliare l’entità del settore dei servizi sanitari del paese, portandola a circa USD 2.400 miliardi entro il 2030. In Cina, il numero di persone di età superiore a 60 anni raddoppierà raggiungendo i 324 milioni entro il 2027, l’equivalente dell’intera popolazione USA. Nel frattempo, cresce anche il reddito disponibile. Le aziende in grado di sfruttare questa domanda in espansione sono sulla buona strada per maturare ottimi profitti.

Per saperne di più


Fonti e note

Disclaimer: Le società sono state scelte solo per scopi illustrativi al fine di mostrare lo stile di gestione degli investimenti qui descritto e non come raccomandazione d’investimento né indicazione della performance futura. Le performance passate non sono indicative dei risultati futuri.