Rania (Banor): “La ‘primavera’ dell’azionario europeo”

Gianmarco Rania, foto FundsPeople

L’azionario europeo ha avuto un “ritorno di fiamma” dallo scorso settembre. Le performance viaggiano nell’ordine del +30-35% a fronte di un andamento dell’equity USA che si aggira intorno al 15-16 per cento. Una corsa legata, da un lato alla crescita dell’Europa dovuta alle politiche monetarie post-Covid della Bce e dei vari governi nazionali. A questo si somma anche una “ripresa” rispetto ai primi mesi del 2022 (poco esaltanti per l’azionario UE).

Gianmarco Rania, head of equity e portfolio manager di Banor Capital, raggiunto da FundsPeople in occasione del Salone del Risparmio 2023, parla di una “primavera” dell’azionario UE. “L'Europa sta vedendo una fase di crescita anche a livello degli utili delle società. Abbiamo appena avuto l'ultima trimestrale che ha confermato che le più grosse società europee hanno riportato crescita degli utili a doppia cifra e molte di loro – afferma Rania – hanno anche aumentato le guidance sull’anno”.