AIFI rinnova il board a 20 consiglieri. Cipolletta confermato alla presidenza

private capital, AIFI rinnova il board a 20 consiglieri. Cipolletta confermato alla presidenza
Christian Wiediger, Unsplash

Il consiglio direttivo di AIFI si rinnova e si amplia a 20 componenti. In questo modo l’Associazione italiana del private equity, venture capital e private debt mira a “rappresentare meglio tutte le asset class del private capital associato”. Con una nota l’associazione ha annunciato l’allargamento del board e la conferma di Innocenzo Cipolletta in qualità di presidente per il prossimo triennio. Cipolletta avrà al suo fianco come direttrice generale Anna Gervasoni, mentre il consiglio direttivo sarà composto da: Marco Anatriello, Three Hills Capital Partners; Fabio Canè, NB Renaissance Partners; Yann Chareton, Ardian Italy; Raffaella Copper, Macquarie Asset Management / Macquarie Infrastructure and Real Assets; Giovanna Dossena, AVM Gestioni SGR; Stefano Ghetti, Wise SGR; Amedeo Giurazza, Vertis SGR; Monica Magrassi, Clessidra Holding; Eugenio Morpurgo, Fineurop SpA; Paolo Pendenza, Equita Capital SGR; Gianandrea Perco, DeA Capital Alternative Funds SGR; Stefano Peroncini, Eureka! Venture SGR; Eugenio Preve, Cinven; Enrico Resmini, CDP Venture Capital SGR; Gianluca Ricci, CDP Equity; Mauro Roversi, Ambienta SGR; Giacomo Sella, Banca Sella Holding; Luisa Todini, Green Arrow Capital SGR; Andrea Tomaschù, Riello Investimenti Partners SGR; Paola Tondelli, Illimity SGR.

“In questo consiglio direttivo abbiamo rafforzato la presenza di tutte le anime che compongono l’associazione oltre che la presenza femminile”, ha dichiarato Cipolletta. “Sono convinto che un consiglio così ben composto e rappresentativo abbia tutti gli ingredienti giusti per portare valore e dare impulso positivo alle attività dell’Associazione”.