Allfunds vuole quotarsi sulla Borsa di Amsterdam

Juan Alcaraz News
Juan Alcaraz, immagine ceduta (Allfunds)

La società Allfunds ha annunciato l’intenzione di lanciare un’offerta pubblica iniziale (IPO) e di richiedere la quotazione e la negoziazione delle sue azioni ordinarie sulla Borsa di Amsterdam, mercato azionario regolato e gestito da Euronext Amsterdam.

In questo modo, la wealthtech si assicurerebbe l’accesso ai mercati dei capitali, il che faciliterà il suo futuro finanziamento, aumenterà il profilo pubblico del gruppo e rafforzerà la consapevolezza del marchio. Permetterà anche di fornire liquidità ai suoi azionisti e di costruire una base più ampia di investitori a lungo termine.

L’IPO consisterà in un collocamento privato di azioni esistenti attualmente di proprietà di LHC3 Plc, che controlla indirettamente dei fondi gestiti da Hellman & Friedman LLC e un veicolo di investimento di GIC Special Investments, filiale diretta di GIC (Ventures) Pte Ltd, BNP Paribas Securities Services SCA e Credit Suisse A.G. Il collocamento sarà rivolto a investitori istituzionali di diverse giurisdizioni.

Gli azionisti venditori intendono mettere sul mercato almeno il 25% delle azioni della società attraverso l’IPO, con un’ulteriore opzione di assegnazione aggiuntiva che è consueta in questo tipo di transazioni per scopi di stabilizzazione.

Allfunds ha nominato BNP Paribas, Credit Suisse Securities Sociedad de Valores S.A., Citigroup Markets Limited e Morgan Stanley Europe SE come coordinatori globali (joint global coordinators). Inoltre, BofA Securities, Barclays, CaixaBank BPI, HSBC, ING, IMI, Intesa Sanpaolo e Banco Santander agiranno come joint book-runners.

La data esatta dell’IPO sarà determinata nelle prossime settimane, a seconda delle condizioni di mercato e di altre considerazioni pertinenti.

Il commento del CEO Juan Alcaraz

“L’annuncio di oggi segna una pietra miliare nella storia di Allfunds. Abbiamo trasformato l’industria della gestione patrimoniale, creando una piattaforma tecnologica globale che collega gestori e distributori di fondi. Allfunds ha ora più di 1,2 trilioni di euro di asset in gestione e la più grande rete di gestori e distributori di fondi, con accesso a un mercato che opera in più di 60 paesi. Abbiamo creato un ecosistema che copre l’intera catena del valore della distribuzione dei fondi e il ciclo dell’investimento, integrato in un’unica piattaforma completa che è semplice e facile da usare per i nostri clienti. Sono passati 20 anni da quando abbiamo fondato l’azienda nel 2000 e stiamo intraprendendo un nuovo viaggio con ancora molta strada da percorrere. L’IPO ci darà la flessibilità per continuare a guidare la nostra trasformazione digitale e crescere come azienda. Con il supporto di noti investitori istituzionali – molti dei quali sono clienti fidati – continueremo a offrire ai nostri clienti il miglior servizio di qualità in un mondo sempre più connesso e digitale”, ha dichiarato Juan Alcaraz, fondatore e CEO di Allfunds.

Alla fine di dicembre 2020, Allfunds deteneva oltre 1,2 trilioni di euro di attivi in gestione (compresi gli asset acquisiti in attesa di esser trasferiti). L’anno scorso ha avuto un fatturato di 370 milioni di euro, un EBITDA rettificato di 263 milioni di euro e un margine EBITDA rettificato del 71%, secondo i dati pro-forma del 2020.