AXA IM: creata nuova divisione dedicata ai private markets

Investimenti alternativi, AXA IM: creata nuova divisione dedicata ai private markets
Kevin Matos (Unsplash)

I gestori patrimoniali internazionali trovano una via di crescita nei mercati privati. AXA IM ha creato una nuova business unit per svilupparsi in questo segmento. Il nuovo AXA IM PRIvate Markets Enabler (AXA IM Prime) ospiterà le attività sui mercati privati che i team di investimento del Gruppo AXA stanno costruendo dal 2013 insieme ad AXA IM Alts.

AXA IM Prime riunirà le competenze in investimenti alternativi indiretti, come infrastrutture e private equity primario e secondario, quote di minoranza di general partnership (GP), private debt, fondi di hedge fund, fondi di fondi e co-investimenti che andranno a integrare l'attuale offerta di AXA IM. Per queste attività, le attività in gestione del Gruppo AXA ammontano a circa 20 miliardi di euro alla fine del 2021, 12 dei quali sono già gestiti da AXA IM.

Una forza vendita dedicata per la nuova unità

L'unità AXA IM Prime sarà guidata da Pascal Christory, attualmente Chief Investment Officer del Gruppo AXA. Christory entrerà a far parte del Consiglio di amministrazione di AXA IM, riportando al CEO Marco Morelli. Quattro professionisti degli investimenti del Gruppo AXA, attualmente alla guida degli investimenti in infrastrutture, private equity e private debt, entreranno a far parte di AXA IM Prime in qualità di Head of Business.

Riflettendo le organizzazioni di AXA IM Alts e AXA IM Core, verrà creata una forza vendita dedicata per AXA IM Prime. Le entità del Gruppo AXA saranno i principali investitori di riferimento in tutti i fondi lanciati da AXA IM Prime insieme a capitali di terzi.

"La nostra ambizione è quella di sfruttare l'eccellente track record congiunto del team di Pascal, nonché la maturità acquisita negli ultimi anni, e di trasformarlo in un'attività di gestione patrimoniale con forti obiettivi di raccolta di capitali da parte di terzi". Questa nuova business unit beneficerebbe anche dell'esperienza, della scala, del modello operativo e dell'organizzazione di AXA IM nel settore ESG per accelerare la propria crescita. "Questa soluzione completerebbe la forte offerta in investimenti alternativi diretti che già forniamo ai nostri clienti attraverso AXA IM Alts, per la quale continuiamo a perseguire ampi obiettivi di sviluppo nelle nostre aree geografiche", ha dichiarato Morelli.