BlueBay AM svela il nuovo logo

nuovo logo, BlueBay AM svela il nuovo logo
Immagine concessa (BlueBay AM)

Nuovo logo per BlueBay Asset Management. L’asset manager attivo specializzato nel reddito fisso ha rinnovato il brand per allinearsi ancora di più a Royal Bank of Canada Global Asset Management (RBC GAM), di cui è una controllata al 100% da oltre un decennio. Il cambiamento sottolinea l’impegno della società nel rafforzare ulteriormente la propria presenza nel mercato, facendo leva sulle sinergie tra i due business.

“Il nuovo brand simboleggia le sinergie delle due società e sarà di supporto per i progetti di crescita di BlueBay e per il rafforzamento ulteriore della sua identità ESG, dato che entrambe integrano pienamente i fattori ESG nei processi di investimento di tutte le strategie”, si legge nel comnucato.

Due società leader

 BlueBay è particolarmente nota in Europa, dove è direttamente presente in 5 Paesi, Italia compresa, con una branch a Milano e un team locale ad oggi formato da 5 professionisti. La società di investimenti che combina gestione alternativa e tradizionale, sta attraversando un periodo di business particolarmente favorevole, in cui ha toccato i nuovi massimi nei suoi 20 anni di storia in termini di asset in gestione a 80 miliardi di dollari statunitensi (al 30 settembre 2021).  

Complementare rispetto a BlueBay, RBC GAM, player globale con 580 miliardi di dollari canadesi, si caratterizza per la sua forte expertise nella gestione attiva dell’asset class azionaria e per un presidio approfondito del mercato nord-americano: tra Stati Uniti e Canada si trovano, infatti, 5 delle sue 7 sedi.

Entrambe le società possono inoltre fare leva sulla solidità di Royal Bank of Canada, che vanta una reputazione globale di lunga data, grazie alla sua robustezza e stabilità finanziaria (con un rating Aa2/ AA-/ AA Moody’s/ S&P/ Fitch) e al fatto di essere annoverata tra le prime 100 aziende più sostenibili al mondo (Fonte: https://global.rbcgam.com/europe/advisor/content/default.fs) e al secondo posto della classifica delle 100 società più variegate e inclusive al mondo (Secondo il Refinitiv Diversity & Inclusion Index del 2021).