CNPR sceglie BNP Paribas Securities Services per il servizio di prestito titoli

banca depositaria, CNPR sceglie BNP Paribas Securities Services per il servizio di prestito titoli
Tim Evans, Unsplash

La banca depositaria BNP Paribas Securities Services leader di mercato con 9.6 mila miliardi di euro di asset in custodia, ha ricevuto l’incarico dall’Associazione Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Ragionieri e Periti Commerciali (CNPR) per il servizio di prestito titoli.

“Abbiamo verificato e analizzato attentamente il servizio di prestito titoli di BNP Paribas Securities Services e l’abbiamo ritenuto adeguato alle nostre aspettative in termini di rendimento e di garanzie ricevute”, ha dichiarato Giuseppe Scolaro, vice presidente di CNPR. “Il servizio ci permetterà di ottenere ulteriori ricavi da utilizzare a copertura degli oneri amministrativi del fondo”. L’iscrizione alla CNPR, ente di previdenza obbligatoria privatizzato nel 1995, è rivolta ai ragionieri commercialisti e agli esperti contabili iscritti all’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili e che esercitano la libera professione con carattere di continuità. L'ente corrisponde le prestazioni previdenziali previste dal Regolamento della previdenza e le altre prestazioni previste dalla legge ai suoi iscritti e ai loro superstiti.

“Siamo la banca depositaria di CNPR dall’ottobre 2019 – ha commentato Andrea Cattaneo, direttore generale di BNP Paribas Securities Services Italia – e questo nuovo incarico è una conferma della partnership che si è instaurata con la Cassa. Abbiamo costruito un servizio di prestito titoli ponendo particolare attenzione alle esigenze operative e di monitoraggio del rischio dei nostri clienti e siamo lieti nel constatare che la Cassa abbia valutato positivamente BNP Paribas, come controparte in questo tipo di attività”. La filiale di BNP Paribas Securities Services in Italia è attiva nel mercato da più di 25 anni, conta oltre 400 dipendenti e offre una gamma completa di servizi e soluzioni post trading a una clientela diversificata, tra cui asset manager, fondi pensione, casse di previdenza, assicurazioni, banche e broker.