DPAM nomina Aniello Pennacchio vice direttore della società di gestione in Italia

Aniello Pennacchio_news
Aniello Pennacchio. Foto concessa (DPAM)

Parola d'ordine giovani talenti. DPAM ha nominato Aniello Pennacchio e Victor Asensi Borillo vicedirettori delle sue filiali rispettivamente in Italia e in Spagna. Questa mossa riflette l'importanza strategica delle attività internazionali dell'asset manager belga, nonché il riconoscimento dei giovani talenti. Tomás Murillo, membro del Consiglio di Amministrazione e Direttore delle Vendite Internazionali di DPAM, spiega che si tratta di un riconoscimento naturale per la dedizione di entrambi i professionisti nel condividere i valori dell'azienda con i propri clienti e partner.

“Noi di DPAM guardiamo al lungo termine: avere piani di crescita delle attività ben precisi per ciascun paese, nonché piani di crescita dei team e di successione, è importante per sviluppare le nostre qualità personali e professionali a beneficio di tutti i nostri clienti e distributori presenti e futuri" gli fa eco Alessandro Fonzi, CFA, Deputy head of International Sales – country Head Italy.

I profili

Pennacchio si è laureato in Economia Aziendale presso l'Università di Napoli e ha conseguito un Master in Finanza presso l'Università Luigi Bocconi di Milano. Dopo aver conseguito la laurea, ha iniziato a lavorare in Euromobiliare, prima di entrare in DPAM nel 2015, dove è diventato senior institutional sales nel 2019. Aniello ha inoltre ottenuto la qualifica di CFA.

Asensi si è laureato in Giurisprudenza presso l'Università Complutense di Madrid e ha conseguito un Master in Mercati Finanziari presso l'IEB. Ha iniziato la sua carriera in DPAM nel 2014, dopo aver lavorato per istituzioni come Barclays e Macquarie a Londra e Bloomberg a Madrid.