Eurizon compra un ramo d’azienda di FinSud, la SIM di BAPR

Saverio Perissinotto news
Saverio Perissinotto (foto ceduta da Eurizon)

Nuova operazione per l’asset management di Intesa Sanpaolo. Eurizon e Banca Agricola Popolare di Ragusa annunciano il trasferimento da FinanzaSud SIM – società interamente controllata da BAPR – ad Eurizon del servizio di gestione su base individuale di portafogli di investimento sia per la clientela retail che per quella istituzionale. L’operazione ha efficacia dal 1° maggio 2021. Ai sensi del nuovo accordo di collocamento BAPR continuerà a curare le esigenze della clientela gestita.

FinSud è la SIM con sede a Milano del gruppo BAPR. Al 31 dicembre 2020 FinSud SIM gestiva asset per circa 430 milioni di euro, di cui poco più di 170 milioni in gestioni di portafogli della clientela della banca, distinte in due linee di gestione GPM (monetaria e obbligazionaria), riferite a soli titoli, e 20 linee di gestione GPF, che investono in OICR.

Operazione in linea con il piano d’impresa

L’operazione è in linea con gli obiettivi del piano d’impresa del gruppo Intesa Sanpaolo 2018-2021, nel corso del quale Eurizon ha rafforzato la propria penetrazione nel settore del risparmio gestito, sia tramite crescita organica sia attraverso partnership con operatori terzi. Con quest’ultima iniziativa strategica la SGR consolida ulteriormente la propria posizione di leader nel settore dell’asset management e afferma la propria capacità competitiva nel nuovo scenario macroeconomico, accrescendo il livello di collaborazione con gruppi a struttura “aperta”.

“Abbiamo colto con entusiasmo – dice Saverio Perissinotto, amministratore delegato di Eurizon – questa nuova opportunità di crescita, che ci permette di acquisire nuove professionalità in grado di arricchire ulteriormente la nostra struttura d’investimento e la gamma d’offerta. Quest’operazione inoltre implica l’avvio di una proficua cooperazione con una realtà dinamica e solida come la Banca Agricola Popolare di Ragusa, con cui avvieremo un rapporto commerciale privilegiato che ci permetterà di ampliare il perimetro della clientela tramite la nostra ampia offerta di prodotto. Lo sviluppo di nuove collaborazioni con operatori terzi – aggiunge Saverio Perissinotto – rappresenta una leva importante per il consolidamento della nostra posizione nel settore in Italia”.