Come sarà la relazione tra enti previdenziali e private market nel 2021?

31 March
Ora09:30h
Pat Whelen, unsplash

Sempre più importante è trovare un punto di contatto tra investitori istituzionali e gestori di fondi operanti nei private market. Gli attori istituzionali, da questo punto di vista, sono da tempo protagonisti di un percorso di investimento in strumenti del mercato privato anche attraverso fondi di private equity e private debt che consentono alle imprese di crescere e agli investitori di beneficiare di una maggiore diversificazione negli impieghi e di fonti di rendimento alternative.

Una strada che consente quindi di offrire sostegno e investimenti alle imprese italiane con modalità alternative e attraverso la quale supportare un tessuto economico e imprenditoriale sempre più alla ricerca di capitali privati. Tema questo che dovrebbe far riflettere, a maggior ragione se si considera che i flussi di TFR che dalle PMI si spostano alla previdenza complementare vengono solo in piccola parte indirizzati alla stessa piccola e media impresa e, in generale, all’economia reale del Paese.

La recente pandemia ha infatti accentuato i bisogni delle aziende, soprattutto quelle di minori dimensioni, ma i fondi che investono in mercati privati ancora non decollano, o meglio potrebbero fare molto di più, nonostante il legislatore abbia previsto alcune agevolazioni per favorire gli investimenti in economia reale. Durante la Colazione di Lavoro si indagheranno allora i principali motivi alla base di un mercato che oggi rimane tra i più piccoli in Europa.

Cosa manca per un definitivo salto di qualità del sistema? Attraverso la viva voce dei discussant che animeranno il dibattito conclusivo, verranno analizzati questi temi per capire quali sono le ulteriori possibilità di sviluppo dei private market e quali le opportunità per il Paese. Le riflessioni che scaturiranno dal confronto tra investitori e industria finanziaria saranno raccolte in un position paper di studio e approfondimento. 

Mercoledì 31 marzo 2021 – in streaming dalle ore 9.30

 9.30  Private equity: cofronto tra investitori e fondi 

  Conduce Davide Squarzoni |  Amministratore Delegato Prometeia Advisor SIM

    Ignazio Castiglioni | Amministratore Delegato HAT Sgr

    Silvana Chilelli | Amministratore Delegato e Direttore Generale Eurizon Capital Real Asset

    Ivonne Forno | Direttore Generale Laborfonds

   Stella Giovannoli | Dirigente Area Finanza – Gestione Patrimonio Mobiliare Cassa Nazionale Notariato                                                                   

    Oliva Masini | Direttore Generale Previndai

     Emanuele Musso | Head of Institutional Sales Fenera&Partners Sgr

 10.00  Private debt: confronto tra investitori e fondi 

    Conduce Niccolò De Rossi | Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali

  Betti Candia | Chief Investment Officer Zurich Investment Life

   Riccardo Carradori | Amministratore Delegato Team system capital at work Sgr

    Francesco di Valmarana |Partner, Investment team Pantheon 

    Mauro Moretti | Chairman Investment Committee Three Hills Capital Partners

Fabio Ortolani | Vice Presidente Eurofer

   Danilo Pone | Responsabile Finanza ENPAB

  10.30  Dibattito tra tutti i partecipanti        

    Modera Gianmaria Fragassi | Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali

    Introduce Andrea Montanino | Presidente di Fondo Italiano d’Investimento
                                                              Già Direttore Esecutivo del Fondo Monetario Internazionale

   Confronto con tutti i panelist della sessione              

 11.20   Dialogo conclusivo tra:

        Alberto Brambilla | Presidente Centro Studi e Ricerche Itinerari Previdenziali 

        Alberto Oliveti | Presidente AdEPP

Iscriviti