Fideuram ISPB ha un nuovo presidente

, Fideuram ISPB ha un nuovo presidente
immagine concessa

Cambio ai vertici di Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking. Secondo quanto si apprende da fonti finanziarie, il CdA di Intesa Sanpaolo ha indicato Paolo Grandi quale nuovo presidente, in sostituzione di Matteo ColafrancescoPaolo Molesini invece è stato confermato per il ruolo di amministratore delegato e direttore generale.

Le nomine saranno confermate nell'assemblea di Fideuram ISPB prevista per il prossimo 20 aprile. Da quel momento Paolo Grandi, 64 anni, sarà ufficialmente a capo della società del gruppo. Nominato chief governance officer di Intesa Sanpaolo nel maggio 2013, Grandi sovrintende, tra l’altro, alle segreterie degli Organi del vertice, alla direzione Legale e contenzioso - Group General Counsel, alla direzione Affari e consulenza societaria, alla direzione Partecipazioni, alla direzione Mergers & acquisitions e alla direzione Arte, cultura e beni storici.

Paolo Molesini invece resta amministratore delegato e direttore generale di Fideuram ISPB, ruolo che occupa dal 1° luglio 2015. Laureato in Economia aziendale presso la Ca’ Foscari di Venezia e con un master in Business administration all’INSEAD Fontainebleau – Francia, nel luglio 2003 entra in Banca Intesa come responsabile della divisione Private banking e - dal settembre 2004 a giugno 2015 – è AD e direttore generale di Banca Intesa Private Banking, la banca private del gruppo Intesa Sanpaolo che dal giugno 2007 ha variato la propria denominazione sociale in Intesa Sanpaolo Private Banking.