Gli strumenti che usano i professionisti dell’industria per investire in modo sostenibile

0b79d72dd5c819f9
Igor Oliyarnik, Unsplash

L'investimento con criteri di responsabilità è diventato un requisito fondamentale sia per le aziende che per i gestori degli investimenti, che tengono sempre più conto della redditività extra-finanziaria offerta da un'impresa nella costruzione del proprio portafoglio. Su questo argomento, il CFA Institute ha appena pubblicato un nuovo studio intitolato “Future of Sustainability in Investment Management: From Ideas to Reality”, che riunisce le prospettive di oltre 7.000 partecipanti del settore, tra cui investitori, professionisti degli investimenti e specialisti ESG. Oggi, l'85% dei membri del CFA Institute dichiara di tenere conto dei fattori E (ambientali), S (sociali) e G (governance) quando investe, rispetto al 73% di soli tre anni fa. E questa maggiore sensibilità da parte dei professionisti ha una forte influenza sulla domanda dei clienti, in quanto il 69% degli investitori retail e il 76% degli investitori istituzionali si dichiarano interessati agli investimenti ESG, cifre che sono cresciute negli ultimi anni. Questa domanda non è omogenea in quanto risponde a cause diverse, a seconda del tipo di investitore o dell'età dell'investitore (vedi grafico). 

 

Schermata-2020-12-01-alle-18

Fonte: CFA Institute

Lo studio analizza anche i diversi modi in cui questi professionisti della finanza entrano in investimenti responsabili e mostra che negli ultimi anni sono avvenuti molti cambiamenti. Ad esempio, l'integrazione dei fattori ESG e l’approccio “best in-class” sono più popolari dello screening negativo o di esclusione. Inoltre, vi è un crescente interesse per l’active ownership e anche per l'approccio all'investimento sostenibile attraverso l'investimento tematico.

Schermata_2020-12-01_alle_18

Fonte: CFA Institute

Incorporare la sostenibilità nella gestione degli investimenti è già parte della nostra missione come industria al servizio della società migliorando le prestazioni a lungo termine. La situazione attuale rappresenta una preziosa opportunità per le organizzazioni di affrontare questa sfida e contribuire a plasmare un futuro in cui valga la pena investire. Man mano che la sostenibilità dell'investimento acquista slancio, alla fine sarà la sostenibilità dell'investimento stesso a dettare legge", afferma Margaret Franklin, CFA, Presidente e CEO del CFA Institute.

Nello studio, oltre ad analizzare i diversi modi di incorporare quel tocco ESG nei portafogli, introduce altre aree chiave che riguardano l'investimento sostenibile.

Uno di questi è il modo in cui i dati alternativi influiscono sull'analisi della sostenibilità. A questo proposito, il 71% dei partecipanti ritiene che l'aumento dei dati alternativi renderà l'analisi della sostenibilità più solida, mentre il 62% concorda sul fatto che la sostenibilità è un'area in cui fioriranno il giudizio umano e la gestione attiva.

Un altro si riferisce alla crescente domanda di professionisti con profili ESG specializzati. Il CFA Institute ha recentemente utilizzato LinkedIn Talent Insights e ha scoperto che la disponibilità di queste conoscenze tra i diversi profili professionali di investimento è ancora limitata ma in rapida crescita. È vero che solo 8.000 dei un milione di profili di investitori professionali di LinkedIn esaminati elencano l'ESG come area di competenza, ma si tratta del 26% in più rispetto all'anno scorso. Inoltre, dopo un esame di oltre 1.000 posti di lavoro di portfolio manager di LinkedIn, il 18% ha menzionato il desiderio di competenze legate alla sostenibilità.

Infine, ha sottolineato la rilevanza del pensiero sistemico nell'analisi della sostenibilità, soprattutto dopo lo scoppio della pandemia COVID-19. "La pandemia COVID-19 ha evidenziato l'urgenza della sostenibilità, sottolineando l'interconnessione del sistema finanziario e come la creazione di valore aziendale influisca e sia influenzata dall'ecosistema in cui opera. L'integrazione dei temi della sostenibilità richiederà un'applicazione più diffusa del pensiero sistemico", afferma.