Hedge funds, ottimismo per il business nei prossimi 12 mesi

Real Estate Notizia
Sean Pollock, Unsplash

L’Alternative Investment Management Association (AIMA) ha lanciato l’indice HFCI, un indicatore nato dalla collaborazione tra la stessa AIMA con Simmons & Simmons e Seward & Kissel, che misura il livello di fiducia che gli hedge fund hanno a livello globale rispetto alle proprie aspettative di business nei prossimi 12 mesi. Circa 300 hedge fund con 1 trilione di dollari di asset in gestione hanno partecipato all’indice.

Secondo quando mostrato dall’indicatore, più del 90% dei partecipanti dimostra una fiducia positiva quando gli è stato chiesto di scegliere tra una gamma da -50 a +50, dove +50 indica il massimo livello possibile di fiducia economica nei prossimi 12 mesi e -50 indica il minimo livello possibile di fiducia nello stesso periodo.

MENO DISPERSIONE CHE IN PASSATO

In media, il punteggio indicato da questi player del mercato sull’evoluzione che si aspettano per il loro business nei prossimi 12 mesi è stato di 18 punti, che corrisponde ad una crescita del livello di fiducia del 40% rispetto ai dati di dicembre 2020. All’epoca, vi era una certa dispersione nelle risposte in base al patrimonio gestito, ma questa dispersione è diventata più sfumata all’inizio dell’anno. Infatti, sia gli hedge fund di grandi che di piccole dimensioni esprimono alti livelli di fiducia. I grandi fondi sono i più fiduciosi, con una valutazione media positiva di 19 punti, rispetto ai piccoli hedge fund che ottengono una valutazione di fiducia di 17 punti.

Sul fronte delle soluzioni di investimento, tra quelle per cui gli hedge fund dimostrano maggior fiducia nel prossimo futuro, spiccano i prodotti che basati su strategie long/short equity, event driven, CTA e managed futures.

“Mentre ci dirigiamo verso il secondo trimestre di quest’anno, gli hedge fund stanno godendo di un buon livello di fiducia con la promessa di tempi migliori in futuro. Altre ragioni per l’industria di essere fiduciosa includono l’appetito in crescita degli investitori per gli hedge fund, e anche il numero di lanci di nuovo prodotti rimane robusto”, commenta Tom Kehoe, Global Head of Research and Communications di AIMA.