Il Bitcoin nei portafogli istituzionali: le nuove soluzioni a replica fisica delle criptovalute tramite ETP

Criptomonete, Il Bitcoin nei portafogli istituzionali: le nuove soluzioni a replica fisica delle criptovalute tramite ETP
Harrison Kugler, immagine concessa (Unsplash)

Cresce la domanda da parte dei clienti istituzionali di strategie per incorporare le criptovalute e gli asset digitali nei loro portafogli. E le case di gestione stanno rispondendo con il lancio di nuovi prodotti. Proprio in questi giorni Invesco e WisdomTree, due grandi nomi nel mercato degli ETF e degli exchange-traded funds, hanno lanciato le loro proposte per gli investitori professionali che cercano un’esposizione alle criptovalute attraverso un veicolo di investimento regolamentato, custodito e scalabile. E con una sfumatura importante: si tratta in entrambi i casi di ETP a replica diretta.

“Nell'ultimo anno abbiamo avuto numerose conversazioni con investitori istituzionali che volevano includere le criptovalute nei loro portafogli”, ha spiegato Giuliano D’Acunti, country head di Invesco per l’Italia. Le domande più comuni riguardavano gli aspetti pratici dell'investimento, come la custodia degli asset, la gestione del rischio, la negoziazione e la valutazione. “L'elemento interessante è che sono le stesse domande che le persone ponevano sui prodotti in oro fisico. Dieci anni dopo, i prodotti finanziari possono ancora offrire una risposta naturale a queste richieste", dice.

Cosa ci guadagna un investitore istituzionale a investire tramite gli ETP?

Una prima domanda che può sorgere è perché un istituzionale dovrebbe optare per un ETP invece di comprare l'attività a titolo definitivo. La risposta è semplicemente per i vantaggi della struttura. Un ETP è un veicolo regolamentato. Un investitore istituzionale, per regolamento, non può investire direttamente in criptovalute come farebbe un individuo. Farlo attraverso un ETP è un'opzione per utilizzare una struttura con un quadro normativo definito e uno strumento con la capacità di scalare. Un altro punto importante è l’agilità di custodia per l'acquisto dell'asset tramite un ETP, dal momento che i criptoasset richiedono un particolare sistema di stoccaggio (i cosiddetti wallet).

Gli investitori possono accedere comodamente a tutta una gamma di asset digitali senza doverli detenere direttamente, archiviare chiavi di accesso private o interagire in alcun modo con la blockchain o l’infrastruttura della valuta digitale”, spiegano da WisdomTree. Gli investitori hanno anche accesso a soluzioni di storage di livello istituzionale, senza la necessità d’istituirle da soli con una depositaria. Per garantire il massimo livello di sicurezza, WisdomTree si avvale di depositarie regolamentate e di livello istituzionale che impiegano strutture di cold storage estremamente sicure.

I rischi inerenti agli ETP sulle criptovalute

Ogni prodotto d'investimento ha dei rischi associati, ma nel caso degli ETP sulle criptovalute è necessario essere consapevoli dei rischi intrinseci a questa classe di attività. Ed è molto di più del semplice fatto che la performance passata non è garanzia di rendimenti futuri. Per questo motivo, il prodotto di Invesco è esplicito nel suo prospetto: "Il valore del prodotto dipende dall'andamento dell'investimento sottostante. Le criptovalute non hanno alcun valore intrinseco e possono diminuire di valore”, spiegano dalla casa di gestione.

A questo si aggiunge la volatilità delle cripto, che è ancora maggiore di quella delle azioni, dato che è un mercato che non osserva orari di chiusura. E un altro fattore da tenere in conto è anche la liquidità. O piuttosto l'illiquidità, poiché l'ETP potrebbe essere influenzato negativamente se l'illiquidità impedisce alle criptovalute di essere scambiate in una valuta FIAT.

Inoltre, il furto informatico di un conto di deposito può comportare la perdita totale degli asset sottostanti a garanzia di uno o più serie di certificati di garanzia. Tale furto può comportare la perdita di valore dei certificati interessati per tutti i possessori degli stessi. Questi corrono il rischio di perdere l’intero importo investito.

Un passo importante: la replica fisica

I veicoli di investimento legati alle criptovalute sono in crescita. A metà ottobre abbiamo riportato di come la SEC, il regolatore statunitense, abbia dato il via libera al primo ETF sul Bitcoin. Ma come abbiamo spiegato, il funzionamento di un ETF a replica sintetica agisce attraverso i futures e ha le sue complessità. Nel caso di questi nuovi lanci, si tratta di fondi negoziati in borsa (ETP) con replica fisica. Cioè, il sottostante è il bene reale in cui cercano di investire.

Non sorprende che i primi fondi indicizzati a replica fisica di criptovalute in Europa provengano da due delle aziende più attive nel mercato degli ETP. Invesco e WisdomTree hanno annunciato questa settimana le loro prime incursioni nell'asset class. Ed è interessante notare che entrambi hanno lanciato due proposte diverse.

La proposta di Invesco: concentrarsi su Bitcoin

Invesco ha avuto un successo significativo con il suo ETP di replica dell'oro fisico. Allora perché non estenderlo all'oro digitale? L'Invesco Physical Bitcoin ETP è rivolto agli investitori professionali che cercano di ottenere un'esposizione diretta ed efficace al Bitcoin. Con il ticker BTIC, l'ETP è già quotato sulla borsa Xetra sia in euro che in dollari USA.

Con una struttura simile a quella del loro affermato prodotto in oro fisico, l'Invesco Physical Bitcoin ETP sarà garantito al 100% da partecipazioni in asset digitali sottostanti con l'obiettivo di fornire la performance di prezzo del Bitcoin, meno una commissione fissa annuale dello 0,99%.   

CoinShares, uno dei più grandi gestori europei di asset digitali, è lo sponsor dell'indice (il CoinShares Bitcoin Hourly Reference Rate – Fixing alle ore 16:00). E sarà anche l’agente di esecuzione per Physical Bitcoin ETP.

Le nuove opzioni di WisdomTree: apertura all'intero mercato delle criptovalute

WisdomTree aveva già il WisdomTree Bitcoin ETP nell’offerta. Ora ha scelto di espandere la sua gamma con tre ETP su panieri di criptovalute sostenuti fisicamente. I nuovi prodotti hanno iniziato a negoziare su SIX, la borsa svizzera, e Börse Xetra. Hanno tutti il passaporto per la vendita nell'Unione Europea (e quindi anche in Italia). Gli ETP replicano gli indici proprietari sviluppati da WisdomTree in collaborazione con CF Benchmarks.

Il WisdomTree Crypto Market (BLOC) è un ETP ponderato per la capitalizzazione di mercato a flottante libero; lo strumento fornisce esposizione a un paniere diversificato di monete digitali che rappresenta circa il 70% della capitalizzazione di mercato delle criptovalute. L’indice sottostante dell’ETP è attualmente composto da Bitcoin (BTC), Ethereum (ETH), Cardano, Bitcoin Cash, Litecoin, Polkadot e Solana. BLOC ha un Total Expense Ratio (TER) dell’1,45%.

Il WisdomTree Crypto Altcoins (WALT) è anch’esso un ETP ponderato per la capitalizzazione di mercato a flottante libero, ma con un paniere diversificato di altcoin. In alte parole, è progettato per gli investitori che hanno già un'esposizione alle monete mega cap (BTC & ETH) e vogliono diversificare la loro esposizione. L'indice sottostante dell'ETP è attualmente composto da Cardano, Bitcoin Cash, Litecoin, Polkadot e Solana. WALT ha un total expense ratio (TER) dell'1,45% e il ribilanciamento del portafoglio è annuale.

Infine, il WisdomTree Crypto Mega Cap Equal Weight (MEGA) fornisce un'allocazione equamente ponderata alle criptovalute mega cap, attualmente Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH), con ribilanciamento trimestrale. È un'opzione per accedere alle criptovalute più affermate, con un TER competitivo dello 0,95%.