Intesa Sanpaolo si prende tutta Pramerica: accordo con Prudential

acquisizione, Intesa Sanpaolo si prende tutta Pramerica: accordo con Prudential
Carlo Messina, consigliere delegato e CEO di Intesa Sanpaolo

Cambio di passo nel mondo del risparmio gestito. O quasi. Intesa Sanpaolo si è accordata con Prudential Financial per rilevare il 35% non ancora posseduto in Pramerica. Non ci sono ancora comunicati ufficiali, ma a darne notizia sono fonti finanziarie di Bloomberg. La banca di Carlo Messina possedeva già il 65% della SGR ereditato dalla fusione con Ubi. La mossa non desta stupore tra gli analisti visto che dopo le nozze con Ubi Banca, che avevano portato in dote a Messina il 65% della società guidata da Andrea Ghidoni, c’era un diritto di acquisto siglato in merito alla quota restante ancora in mano del colosso americano (1.300 miliardi di dollari in AuM).

Adesso, quindi, Intesa punta a consolidare la sua posizione nel mondo dell’asset management italiano. Pramerica opera sia con clienti privati che istituzionali ed è attiva nei fondi comuni, nelle Sicav, nei fondi alternativi e gestioni patrimoniali in titoli e fondi, con un patrimonio gestito di oltre 65 miliardi di euro, secondo i dati di Assogestioni. Un patrimonio che fa scalare la classifica e porta il gruppo Intesa a circa 508 miliardi di asset in gestione, seconda solo al gruppo Generali, che (dati di novembre Assogestioni) resta in testa con 544 miliardi.