Invesco adotterà la piattaforma State Street AlphaSM per i servizi di investimento front-to-back

accordo news
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Accordo tra State Street Corporation e Invesco per l’adozione da parte di Invesco di State Street AlphaSM, la prima piattaforma di asset servicing front-to-back gestita da un unico provider per investitori istituzionali e società attive nel wealth management. La migrazione ad Alpha è finalizzata a semplificare l’infrastruttura di investimento di Invesco per facilitare la crescita e fare leva su volumi più alti, ridurre il rischio e migliorare l’efficienza operativa.

State Street Alpha è una piattaforma front-to-back completamente integrata che fa leva su alcune componenti di State Street leader del settore, tra cui Charles River Development, Alpha Data Platform, Middle Office processing e una serie completa di dati e servizi di back office. Grazie alla flessibilità e alla scalabilità, Alpha consente ai clienti di gestire tutti gli asset più liquidi disponibili sui mercati globali e di ottimizzare i processi quotidiani, contribuendo a facilitare l’innovazione, basare le scelte di investimento su informazioni di qualità, ottimizzare i rendimenti e razionalizzare le operazioni di business.

La partnership con State Street permetterà inoltre a Invesco di aumentare ulteriormente l’efficacia della sua piattaforma di investimento, portando a una maggiore comprensione dei dati e alla disponibilità di informazioni in tempo reale che mirano a migliorare l’esperienza di investimento complessiva per i clienti. La piattaforma Alpha aiuterà Invesco a creare un unico modello operativo globale per standardizzare e semplificare le operazioni di investimento.

“Con la rapida evoluzione dei mercati, offrire dati e informazioni in tempo reale ai gestori è oggi fondamentale”, ha dichiarato John Plansky, responsabile di State Street Alpha. “Grazie all’infrastruttura aperta di Charles River Development e State Street Alpha, Invesco migliorerà l’integrazione dei dati tra diversi sistemi e database per ottenere in modo più semplice ed efficiente informazioni strategiche dal front office al back office”.

L’integrazione inizierà nel secondo trimestre 2021, con un processo di implementazione graduale che dovrebbe essere completato entro la fine del 2024.