Investimenti, su quali settori puntare?

azionario settoriale, Investimenti, su quali settori puntare?
unsplash

Negli ultimi tre anni, il settore che ha ottenuto i migliori rendimenti è quello delle energie alternative seguito da quello tecnologico. I temi e i settori che sono stati protagonisti degli investimenti negli ultimi anni sono stati quelli legati alla sostenibilità e all’high tech, dunque. Tutto questo, come ben sappiamo, è stato accelerato dalla pandemia di COVID-19 che ha rappresentato un vero punto di svolta.

Categoria MorningstarYTD%Rendimenti
3 mesi %
Rendimenti
1 anno %
Rendimenti
3 anni %
Rendimenti
5 anni %
Volatilità
3 anni%
Azionari Settore Energie Alternative3,71-1,6928,4332,7719,5823,41
Azionari Settore Tecnologia14,88-2,225,4428,2621,7920,66
Azionari Settore Ecologia13,180,0224,2719,6813,5718,35
Azionari Settore Acqua17,410,2527,3518,1512,2916,7
Azionari Settore Metalli Preziosi-10,3-6,54-18,4717,224,8635,37
Azionari Settore Comunicazioni15,42-3,0722,7714,416,1416,9
Azionari Settore Beni Industriali17,16-0,8226,3414,1911,7221,16
Azionari Settore Beni e Servizi di Consumo8,88-1,8315,4312,769,318,12
Azionari Settore Salute9,98-1,9812,1612,199,7716,08
Azionari Settore Servizi Finanziari26,526,245,3711,6910,625,76
Azionari Settore Agricoltura19,151,0125,9610,298,816,94
Azionari Settore Biotecnologia0,33-3,673,910,239,422,88
Azionari Settore Servizi di Pubblica Utilità5,91-0,074,5810,117,5316,31
Azionari Settore Risorse Naturali25,713,5641,719,727,7426,23
Azionari Settore Infrastrutture13,411,1318,129,066,4416,05
Fonte: Morningstar Direct. Dati al 12 ottobre 2021.

Infrastrutture, nuovi orizzonti

Tra i settori ancora sottovalutati in termini di rendimento negli ultimi tre anni troviamo quello delle infrastrutture. A seguito della pandemia si è rafforzata la volontà politica di sostenere progetti infrastrutturali. In Europa, è stato dedicato un budget per la ripresa vicino ai 2,018 trilioni di euro a prezzi correnti. “Oltre il 50% del budget servirà a sostenere la modernizzazione attraverso la ricerca e l’innovazione, clima e transizioni digitali eque, nonché lo sviluppo per prepararsi a eventuali emergenze sanitarie future”, spiega Nitesh Shah, director, research di WisdomTree. Anche negli Stati Uniti, il Senato ha appena approvato un disegno di legge per le infrastrutture del valore di 1 trilione di dollari. Infine in Cina, i governi locali hanno raccolto oltre 4,5 trilioni di renminbi di debito nel 2020, principalmente in obbligazioni SPB (Special Purpose Bond). “Storicamente, oltre l’80% dei finanziamenti SPB è allocato su progetti infrastrutturali”, spiega l’esperto.

 Focus sull’ambiente e transizione energetica

“Riteniamo che avverrà una transizione energetica, in cui i consumi si sposteranno rapidamente dagli idrocarburi, che producono molte emissioni di gas serra, alle fonti di energia rinnovabile. Tutti i materiali che supportano l’energia rinnovabile e le tecnologie che ne consentono l’uso pratico, come ad esempio le batterie, saranno maggiormente richiesti. L’elettrificazione del trasporto su strada rafforzerà questo trend”, spiega Shah.

Il tema del Deep Tech

Secondo la ricerca condotta da Natixis "Big business Digs into Deep Tech" realizzata in collaborazione con Boston Consulting Group, emerge che il 90% delle large cap europee investe in Deep Tech. Il 45% di queste ha in programma di aumentare gli investimenti diretti. Inoltre le tecnologie Deep Tech, al contrario degli investimenti in generale (diminuiti dell'8% dopo la GFC) diventano cruciali nell'affrontare le sfide poste dal climate change (con il 54% delle aziende che le ritiene fondamentali per raggiungere gli obiettivi ambientali fissati).

Secondo Pawel Wroblewski, portfolio manager di International Growth Strategy presso ClearBridge Investments, boutique di Franklin Templeton, "i progressi nell'informatica e nell'intelligenza artificiale (AI) creeranno numerose opportunità. Molte industrie e aziende esistenti beneficeranno dell'adozione di nuove soluzioni, ma anche molti nuovi modelli di business saranno creati con il progresso dell'AI. Pensiamo che nuovi grandi mercati saranno creati da un'informatica ancora più potente in grado di elaborare enormi quantità di dati”.