La transizione energetica da rischio a opportunità, la svolta verde di BlackRock e l’impatto (significativo) sui portafogli

Sostenibilità Notizia
Noah Buscher, Unsplash

“Il cambiamento climatico è il rischio, la transizione verso un mondo a emissioni zero è l’opportunità”. Una svolta di punto di vista, quella operata da BlackRock, che è destinata a portare movimenti di svariati punti percentuali nell’allocazione strategica dei portafogli del gigante statunitense dell’asset management che ha presentato alla stampa internazionale l’ultima edizione delle Capital Market Assumptions (CMA) del BlackRock Investment Institute (BII), concentrata sulla svolta verde che interesserà l’economia globale nei prossimi decenni.

Impatto globale

Secondo le previsioni del BII la transizione verso un mondo a emissioni zero coinvolgerà fino al 25% della ricchezza e della produzione globale da oggi al 2040. “Il rischio climatico è un rischio di investimento, ma ci sono anche significative opportunità che provengono dalla transizione verso un’economia a emissioni zero,” spiega Jean Boivin, responsabile del BlackRock Investment Institute. “Quantificando queste opportunità possiamo costruire portafogli che beneficiano dell’esposizione a tale transizione, che è parte integrante del nostro dovere fiduciario verso i clienti”.

Costi e i benefici della svolta sul clima sono tenuti in considerazione a tre livelli in ottica di costruzione di portafoglio: input macroeconomici (incluso il PIL), prezzo che gli investitori sono disposti a pagare per le attività sostenibili e posizionamento delle aziende in relazione alla transizione verde.

Quest’ultimo aspetto è evidenziato da Boivin per sottolineare la magnitudine del cambiamento in atto. Il BII vede infatti una differenza di ritorni fino al 7% fra i settori a seconda, esclusivamente, del loro posizionamento strutturale rispetto alla transizione verso un mondo a emissioni zero.

Settori e asset classes

Uno spread che si traduce in decisioni di allocazione. Beneficiari sono, secondo le CMA di BlackRock, tecnologia e sanità data la minore esposizione al rischio climatico, mentre l’energia e utilities risultano sotto pressione. Le nuove CMA portano, inoltre, una preferenza per le azioni a scapito del credito. L’equity è, infatti, visto nel complesso come più adatto a catturare il potenziale di rialzo. La composizione degli indici azionari dei mercati sviluppati, infine, si allinea meglio con la transizione climatica.

“Mentre la transizione globale dell’energia verde favorirà la crescita economica in generale, ci sono alcune classi di attività e settori meglio posizionati di altri nel passaggio a un mondo a zero emissioni”, dichiara Simona Paravani-Mellinghoff, global CIO of Solutions all’interno della divisione Multi-Asset Strategies & Solutions di BlackRock. “Ci aspettiamo che i capitali degli investitori fluiscano verso le attività sostenibili, creando una sovraperformance per gli investimenti verdi e separando nettamente i leader dai follower”. Paravani-Mellinghoff ha portato inoltre degli esempi pratici per mostrare come l’allocation cambi ma in maniera differente a seconda della tipologia di investitore, del profilo di rischio e rendimento e dell’orizzonte temporale. “Le stime CMA sono utilizzate per determinare l’asset allocation in maniera molto pratica e concreta. Prediamo il caso degli US endowments (i grandi fondi delle università statunitensi, ndr), l’aggiunta della componente climate-aware porta ad una riallocazione del 5-6% del portafoglio dal credito verso all’azionario globale e i bond governativi”.

L’impegno di BlackRock a integrare fattori ambientali, in particolare legati al cambiamento climatico, nelle sue aspettative di rendimento a lungo termine era già  stato evidenziato nell’annuale lettera di inizio anno indirizzata ai clienti. “Non c’è azienda che non sarà profondamente influenzata dalla transizione verso un’economia a impatto zero, e BlackRock ritiene che i Climate-Aware CMA siano un passo importante per migliorare il processo decisionale degli investimenti e la progettazione del portafoglio”, commentano in conclusione dall’asset manager.