Lanci di ETF, i provider si concentrano su sostenibilità e cripto

Nuovi prodotti, Lanci di ETF, i provider si concentrano su sostenibilità e cripto
Stephan Schober (Unsplash)

Sostenibilità e asset digitali si confermano due trend chiave dell’industria e si riflettono nei nuovi lanci di ETF dei provider internazionali. In questo contesto si inserisce la quotazione su Borsa italiana da parte di HSBC Asset Management dei tre nuovi passivi sul reddito fisso ESG: il HSBC Bloomberg EUR Corporate Sustainable Bond UCITS ETF, il HSBC Bloomberg USD Corporate Sustainable Bond UCITS ETF e il HSBC Bloomberg Sustainable Global Aggregate 1-3y Bond UCITS ETF.

I tre fondi hanno l’obiettivo di ridurre l'intensità delle emissioni di carbonio di oltre il 40% (Corporate EUR e Corporate USD) e il 50% (Global Aggregate) e un obiettivo di miglioramento del punteggio ESG di oltre il 10% (Corporate EUR), 15% (Corporate USD) e 5 % (Global Aggregate) rispetto all'indice originario. Tutti i tre soddisfano la classificazione Articolo 8 della SFDR. Replicano gli indici Bloomberg Barclays MSCI Corporate SRI ESG-Weighted (USA ed Europa), che cercano di fornire un'esposizione efficiente al beta dell'universo alta qualità e diversificato di obbligazioni societarie, e MSCI Global Aggregate 1-3 Year SRI Carbon ESG-Weighted Index, un indice investment grade che mira a fornire un'esposizione a diversi segmenti del mercato del reddito fisso, inclusi titoli di stato e obbligazioni societarie sia nei mercati sviluppati che in quelli emergenti. La metodologia di tali indici, sviluppata in collaborazione con Bloomberg, incorpora tutti e tre gli approcci agli indici ESG esistenti di Bloomberg, insieme a un ulteriore filtro basato sulle emissioni di CO2. “Facilitare la transizione dei nostri clienti verso investimenti più sostenibili e a basse emissioni di CO2 è una nostra chiara priorità strategica”, ha commentato Stefano Caleffi, head of Southern Europe ETF & Inexing Sales. “La nostra nuova gamma di ETF a reddito fisso va oltre molti prodotti ETF obbligazionari sostenibili esistenti, offrendo agli investitori una tonalità di verde più marcata nei loro portafogli", dice.

Biotecnologie e materie prime

WisdomTree punta sul tema dell’innovazione sanitaria. Il provider di ETP ha reso disponibile il WisdomTree BioRevolution UCITS ETF (WDNA), che intende replicare il prezzo e il rendimento, al lordo di commissioni e spese, del WisdomTree BioRevolution ESG Screened Index (WTDNA) ed ha un TER dello 0,45%. Il nuovo passivo offre accesso alle aziende associate alle attività di biorivoluzione attraverso investimenti in società quotate in borsa, in grado di guidare le trasformazioni e i progressi nella genetica e nelle biotecnologie e soddisfare i criteri ESG. “La biorivoluzione sta creando un’opportunità d’investimento storica, equivalente alle rivoluzioni industriali e di Internet”, ha dichiarato Christopher Gannatti, global head of Research.Per lacostruzione dell’indice WisdomTree si è avvalsa della collaborazione del futurologo della tecnologia Jamie Metzl. “Le tecnologie che guidano l’innovazione sanitaria avranno un effetto dirompente sui diversi settori, tra cui l’agricoltura, i materiali, l’energia e l’elaborazione delle informazioni, rivoluzionando il modo in cui trattiamo le malattie, coltiviamo i prodotti agricoli, produciamo materiali ed elaboriamo i dati”, ha aggiunto l’esperto. “Se il diciannovesimo è stato il secolo della chimica e il ventesimo quello della fisica, il ventunesimo sarà il secolo della biologia”.

L’altro tema di investimento nel mirino di Wisdom Tree è quello delle materie prime, che risultano molto appetibili come copertura nell’attuale scenario di ritorno dell’inflazione. Il gestore ha lanciato il WisdomTree Broad Commodities UCITS ETF, strumentochealloca su un’ampia gamma di materie prime e intende replicare la performance del Bloomberg Commodity Total Return Index, al lordo di commissioni e spese, con un MER dello 0,19%. L’indice copre quattro ampi settori delle materie prime: energia, agricoltura, metalli industriali e metalli preziosi. La nuova soluzione è innovativa in quanto l’esposizione sui metalli preziosi viene fornita attraverso la replica fisica di oro e argento. “L’inflazione negli Stati Uniti e in Europa, rispetto alla quale le materie prime sono posizionate in modo unico per proteggersi, sta raggiungendo i livelli più alti dell’ultimo decennio, principalmente trainata da shock sul lato dell’offerta”, ha spiegato Nitesh Shah, head of Commodities & Macroeconomic Research, Europe. “E non sono solo questi fenomeni di breve periodo a guidare i prezzi delle materie prime. Un rinascimento delle infrastrutture, in concomitanza alla transizione energetica, potrebbe infatti trainare un super-ciclo di alcune materie prime per il prossimo decennio”, ha aggiunto.

Criptovalute

21 Shares, società leader negli ETP sulle criptovalute, ha lanciato il primo ETP al mondo sulla blockchain “Cosmos”, disponibile sulla piattaforma SIX Swiss Exchange in euro, dollari USA e franchi svizzeri. Cosmos sta sviluppando un ecosistema di blockchain parallele, comprendente anche le due più vaste e sviluppate al giorno d’oggi (Ethereum e Terra), al fine di promuovere la finanza decentralizzata (DeFi) e l’interoperabilità tra infrastrutture che normalmente non potrebbero comunicare, attraverso il protocollo IBC (Inter-Blockchain Communication). Ad oggi, Cosmos ha integrato oltre 262 tra applicazioni e servizi e l’ammontare di asset utilizzati per lo staking ha un valore complessivo superiore ai 155 miliardi di dollari. “21Shares Cosmos ETP è un prodotto ideale per quegli investitori che vogliono crearsi una posizione verso il trend in rapida crescita delle blockchain interoperabili e decentralizzate, che costituiscono lo strumento principale grazie al quale il metaverso sta muovendo i suoi primi passi”, spiegano dalla casa di gestione.

Inoltre, sulla blockchain il provider basato a Zurigo ha messo a disposizione il 21Shares Terra ETP, che rappresenta una soluzione per quegli investitori in cerca di guadagno derivante da un ecosistema che non sia basato sull’algoritmo di Ethereum. L’ecosistema di Terra comprende un’infrastruttura per la finanza decentralizzata (DeFi), applicazioni per strumenti finanziari e soluzioni NFT. Ma l’innovazione più importante di questa blockchain è rappresentata da Anchor. Attraverso le soluzioni offerte per richiedere e concedere prestiti, il protocollo Anchor offre agli investitori rendimenti molto elevati.

Asia e mercati emergenti

Il provider europeo di ETF obbligazionari Tabula sbarca su Borsa Italiana con Il Tabula Haitong Asia ex-Japan High Yield Corp USD Bond ESG UCITS che offre un’esposizione alle obbligazioni in USD del mercato high yield asiatico negoziabile in EUR a cambio coperto. L’ETF inoltre mira a migliorare sia la liquidità che il profilo ESG, pur mantenendo un rendimento interessante (attualmente ~14,5%) e una duration bassissima di ~2,8 anni, ed è classificato come articolo 8 ai sensi del regolamento SFDR dell’Unione Europea. Infine HANetf ha reso disponibile il FMQQ Next Frontier Internet & Ecommerce ESG-S UCITS ETF.Secondo le previsioni del provider di ETF, entro il 2025, il consumo annuale nei mercati emergenti raggiungerà i 30 trilioni di dollari. “FMQQ si pone come una alternativa per gli investitori che vedono un potenziale per il settore oltre le società cinesi, le quali tendono a dominare questo mercato”, dicono dalla società. Infatti, FMQQ fornirà un’esposizione focalizzata sulle società che fanno già parte del suo predecessore EMQQ, escludendo però le società basate in Cina, con l’obiettivo di raccogliere il potenziale di crescita delle aziende internet ed e-commerce di Paesi come l’India, il Brasile, il Messico, la Russia, la Turchia, la Nigeria e l’Indonesia.