Nuovo ingresso in Kairos, Zanco alla guida degli investimenti illiquidi

investimenti illiquidi, Nuovo ingresso in Kairos, Zanco alla guida degli investimenti illiquidi
Roberto Zanco, foto concessa (Kairos)

Un nuovo ingresso e focus sugli investimenti alternativi illiquidi per il Gruppo Kairos, che annuncia la nomina di Roberto Zanco in qualità di head of Alternative Illiquid Investments e consigliere di amministrazione Kairos Partners SGR. Zanco si unisce così al team degli investimenti guidato dal chief investment officer Guido Maria Brera con il compito di creare una squadra dedicata al settore degli investimenti illiquidi che lavorerà al lancio di un nuovo fondo di Venture Capital.

UN FONDO ILLIQUIDO CON PARAMETRI ESG

Il prodotto in fase di sviluppo è un fondo chiuso di diritto italiano con un obiettivo di raccolta di 150 milioni di euro, si legge in una nota. Il fondo realizzerà investimenti ESG compliant in startup e PMI innovative italiane (early e late stage) con un focus sui settori B2B digital transformation, med tech, new space economy e clean tech.

Il primo ELTIF lanciato da Kairos, il KAIS Renaissance ELTIF, ha chiuso il collocamento a 50 milioni di euro. Con questo nuovo lancio la società di gestione mira dunque ad ampliare la sua offerta nel segmento degli illiquidi “quale asset class in grado di offrire nuove opportunità di rendimento e leva strategica – si legge ancora nella nota – per veicolare l’ingente risparmio delle famiglie italiane, che ha raggiunto livelli record nell’ultimo anno segnato dalla pandemia, verso l’economia reale del Paese” caratterizzata dalla presenza di numerose PMI “eccellenti” che non hanno accesso al mercato dei capitali in quanto non quotate. “Con l’ingresso di Roberto la squadra di Kairos si arricchisce di nuove competenze nel settore degli investimenti illiquidi, in  particolare nel private equity e nel venture capital, dove Roberto ha maturato un’esperienza di alto profilo”, ha commentato Brera. “Il progetto di venture capital – sottolinea il Cio – rappresenta per Kairos un ulteriore passo avanti per arrivare a coprire quella che noi definiamo l’intera ‘verticale’ delle aziende italiane, capitalizzando sul cambiamento epocale che il nostro Paese sta attraversando, contraddistinto dall’attuazione del PNRR e da un cambio di passo senza precedenti nella politica economica dell’Europa”.

IL PROFILO

Roberto Zanco, laureato in Economia e Statistica presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, con un MBA conseguito negli USA presso l’Università dell’Iowa, ha iniziato la sua esperienza professionale come consulente finanziario, per poi passare in Quadrivio SGR, uno dei principali operatori nel mercato italiano del private equity e del venture capital, dove fino al 2013 ha ricoperto il ruolo di investment associate per il fondo TTVenture. A luglio dello stesso anno ha fondato RedSeed Ventures della quale è diventato managing partner. Nella sua carriera ha effettuato oltre 30 investimenti in private equity e venture capital e attualmente siede nei consigli di amministrazione di diverse startup e PMI innovative, tra le quali Braincontrol, Leaf Space, WIB, Gruppo Sicuro.it e Dianax.