Dividendi e inflazione, perché può essere vincente un approccio diversificato

Stuart Rhodes. Foto concessa (M&G)
Stuart Rhodes. Foto concessa (M&G)

Contributo a cura di Stuart Rhodes, gestore di M&G (Lux) Global Dividend Fund. Contributo sponsorizzato da M&G.

A nostro avviso, una strategia di investimento incentrata sulle società che offrono dividendi in crescita potrebbe rivelarsi valida anche in un contesto di inflazione elevata. A livello globale, i prezzi sono aumentati rapidamente negli ultimi mesi: il tasso annuo di inflazione nell'eurozona ha raggiunto l’8,9% a luglio, rispetto al 2,2% da inizio anno.

In presenza di tali forti pressioni inflazionistiche, è diventato sempre più difficile trovare fonti di reddito in grado di tenere il passo con l'aumento dei prezzi. Tuttavia, in tutto il mondo ci sono numerosi esempi di società che stanno aumentando i loro dividendi di oltre il 5% all'anno, e molte offrono una crescita percentuale dei dividendi a due cifre. Riteniamo che investire in questo tipo di società, che offrono dividendi in costante aumento, spesso superiori al livello dell'inflazione, possa aiutare a proteggere gli investitori dagli effetti erosivi dell'inflazione. Concentrandoci sulle società che mirano ad accrescere il proprio dividendo, puntiamo ad aumentare le distribuzioni del fondo ogni anno.

M&G (Lux) Global Dividend Fund ha due obiettivi: generare un rendimento maggiore, attraverso una combinazione di reddito e crescita di capitale, rispetto a quello del mercato azionario globale (misurato dall'indice MSCI ACWI Net Return) in qualsiasi orizzonte di investimento di cinque anni; un aumento annuale del flusso di reddito in termini di dollari USA. Per attenuare l'orientamento difensivo delle strategie a dividendo, selezioniamo i titoli da tre aree ben definite con caratteristiche di dividendo distinte, in modo che il fondo abbia il potenziale di mettere a segno risultati in diverse condizioni di mercato. Le tre categorie sono le seguenti:

  • qualità: società disciplinate che stanno già generando rendimenti discreti, superiori al costo del capitale, ma alle quali il mercato non riconosce un sufficiente potenziale di crescita redditizia nel lungo periodo;
  • asset: società cicliche con la capacità di accrescere i loro dividendi attraverso i cicli economici. La solidità della base di asset di cui sono dotate consente loro di generare flussi di cassa anche nei periodi più difficili;
  • crescita rapida: società che, grazie alla loro buona disciplina patrimoniale, sono in grado di crescere rapidamente e di generare al contempo cashflow soddisfacenti, consentendo ai dividendi di aumentare a un ritmo sostenuto.

Il valore e il reddito degli asset del fondo potrebbe diminuire così come aumentare, determinando movimenti al rialzo o al ribasso del valore dell’investimento. Non vi è alcuna garanzia che l’obiettivo del fondo verrà realizzato ed è possibile che non si riesca a recuperare l’importo iniziale investito. Le performance passate non sono indicative dei risultati futuri.

M&G (Lux) Global Dividend Fund | Performance da inizio anno

Nonostante le turbolenze di mercato cui abbiamo assistito finora quest’anno, l’andamento del fondo ha dato a nostro avviso prova di resilienza. Anche se i listini globali hanno perso terreno per via delle numerose preoccupazioni, quali la guerra in Ucraina, l'inflazione in aumento, i rialzi dei tassi di interesse e le prospettive economiche globali in deterioramento, il fondo ha conseguito un rendimento relativamente positivo. Da inizio anno (alla fine di agosto) il fondo ha sovraperformato il suo benchmark, ovvero l’Indice MSCI ACWI Net Return.

La performance da inizio anno è stata fortemente sostenuta dall’allocazione settoriale: i contributi più significativi sono stati apportati dalla nostra esposizione all’energia, superiore rispetto a quella del benchmark, e da quella ai servizi di comunicazione, inferiore rispetto all’indice di riferimento. Positivo inoltre il contributo dei consumi primari, della tecnologia informatica e dei materiali. La selezione dei titoli in salute, beni di consumo primari e tecnologia informatica è stata vantaggiosa.

Al contrario, la mancata esposizione ai servizi di pubblica utilità e il sottopeso sui titoli finanziari rispetto al benchmark hanno penalizzato i rendimenti relativi, così come la selezione titoli in ambito di consumi discrezionali e titoli industriali.

Guardando alle singole partecipazioni, lo specialista in infrastrutture energetiche Keyera, il cui corso azionario è cresciuto di quasi il 9% da inizio anno per via degli utili in aumento e del solido dividendo in offerta, ha generato l'impatto positivo più consistente. Brillante anche il contributo di Gibson Energy, il cui corso azionario è cresciuto di oltre il 10% dall’inizio dell’anno. La società, le cui vendite e profitti sono cresciuti nel secondo trimestre dallo stesso periodo dell’anno precedente, ha rinnovato l'offerta di riacquisto di 8,76 milioni di azioni, pari a circa il 7,5% del suo flottante pubblico. Gibson Energy resta una partecipazione chiave del fondo e continua a offrire un rendimento a nostro avviso allettante del 6%. Anche Imperial Brands (su di circa il 20% da inizio anno), Bristol-Myers Squibb (su di oltre il 12%) e AstraZeneca (su del 16%) si sono attestate tra i migliori titoli in portafoglio.

Trinseo, azienda specializzata in materie plastiche e leganti in lattice, è stata la partecipazione maggiormente penalizzante. La società ha visto crollare il suo corso azionario di oltre il 50% da inizio anno, a causa dei prezzi elevati del gas naturale che hanno colpito alcuni produttori di materie plastiche. Trinseo ha tagliato le sue previsioni per l'intero anno, citando l'aumento dei prezzi energetici e l'influenza negativa sulla domanda europea. L'ambiente operativo è chiaramente difficile e la vendita della sua attività stirenica rimane in sospeso, ma siamo convinti che il corso azionario rifletta una buona dose di cattive notizie.

Continuiamo a credere che le azioni siano decisamente sottovalutate. Il gestore patrimoniale globale Abrdn, la cui quotazione azionaria ha ceduto oltre il 40% finora nel 2022, ha continuato a pesare sulla performance nonostante i progressi compiuti nella strategia aziendale all'inizio dell'anno. Anche Microsoft, che ha subito un calo del 25% da inizio anno a causa della flessione dei titoli tecnologici, è stata tra i principali detrattori.

Per quanto riguarda i dividendi, l'anno è iniziato con una crescita a doppia cifra per BlackRock e Charles Schwab nel settore finanziario e di Anthem in quello sanitario. In aprile e luglio, il produttore canadese di metanolo Methanex ha registrato aumenti dei dividendi a due cifre. Tuttavia, il corso azionario della società ha perso terreno quest'anno, poiché alcuni investitori sono rimasti delusi dal modesto ritmo di crescita dei suoi utili. Lowe's ha aumentato il suo dividendo del 31% a maggio.

In agosto, abbiamo assistito ad aumenti dei dividendi a doppia cifra da parte di KLA Corp e Treasury Wine Estates.

Le performance passate non sono indicative dei risultati futuri.

Rendimento % p.a. (al netto delle commissioni, OCF 1,91%)2022 YTD1 anno3 anni5 anni10 anniDal lancio1
M&G (Lux) Global Dividend Fund0,36,311,69,59,09,4
MSCI ACWI Net Return Index*-7,0-1,311,410,711,610,2
Morningstar Global Equity Income sector-3,53,18,47,68,47,7
Quartile ranking (Percentile ranking)1
(16)
1
(24)
1 (11)1
(20)
2 (37)1 (16)
 YTQ2021202020192018201720162015201420132012
M&G (Lux) Global Dividend Fund-3,720,93,724,1-8,78,419,3-2,39,220,413,7
MSCI ACWI Net Return Index*-13,227,56,728,9-4,59,511,79,319,218,115,0

Visita la pagina dedicata sul nostro sito

Fonti e note

Fonte: Morningstar Inc., Morningstar Wider Universe al 31 agosto 2022, classe di azioni A in euro, reddito netto reinvestito, sulla base del prezzo di offerta. Rendimenti del benchmark sono riportati nella valuta indicata.

YTQ – trimestre più recente

*Benchmark: MSCI ACWI Net Return Index. Il benchmark è un termine di paragone rispetto al quale è possibile misurare le performance del fondo. Si tratta di un indice a rendimento netto, che comprende dividendi al netto delle ritenute d’acconto. L’indice è stato scelto come parametro di riferimento del fondo in quanto riflette al meglio l’ambito di applicazione della politica d’investimento del fondo. Il benchmark viene utilizzato esclusivamente per misurare le performance del fondo e non limita la costruzione del portafoglio del fondo. Il fondo è gestito attivamente. Il gestore degli investimenti ha piena libertà nella scelta di quali investimenti acquistare, detenere e vendere nel fondo. Le partecipazioni del fondo possono discostarsi in modo significativo dai componenti del benchmark. Per le classi di azioni prive di copertura e con copertura, il benchmark è indicato nella valuta della classe di azioni.

Prima del 1 gennaio 2011, il benchmark del fondo è stato l'indice FTSE World. Tra il 1 gennaio 2012 e il 19 settembre 2018, il benchmark è stato era l'indice MSCI ACWI, tutti indicati come rendimento lordo. Successivamente, il benchmark è diventato l'indice MSCI ACWI Net Return. Gli indici Net Return includono i dividendi al netto delle ritenute fiscali.

La performance del fondo antecedente al 7 dicembre 2018 è riferita alla classe di azioni euro A Acc di M&G Global Dividend Fund (fondo OEIC autorizzato nel Regno Unito), confluito tramite fusione in questo fondo in data 7 dicembre 2018. Le aliquote fiscali e gli oneri possono differire. M&G Global Dividend Fund è stato lanciato in data 18 luglio 2008.

1Dal lancio si riferisce alla data di lancio della classi di azioni Euro A Acc di M&G Global Dividend Fund, ovvero il 18 luglio 2008.

Consulta il glossario sul nostro sito, per una spiegazione dei termini di investimento utilizzati in questo documento.

Questa è una comunicazione di marketing. Si prega di consultare il prospetto informativo e il documento contenente le informazioni chiave per gli investitori (KIID) prima di prendere una decisione finale di investimento.

Il valore e il reddito degli asset del fondo potrebbe diminuire così come aumentare, determinando movimenti al rialzo o al ribasso del valore dell’investimento. Non vi è alcuna garanzia che l’obiettivo del fondo verrà realizzato ed è possibile che non si riesca a recuperare l’importo iniziale investito.

Si prega di notare che investire in questo fondo significa acquisire quote o azioni di un fondo e non di una determinata attività sottostante come un immobile o le quote di una società, in quanto queste rappresentano soltanto le attività sottostanti detenute dal fondo.

L’investimento nei mercati emergenti comporta un rischio di perdita maggiore riconducibile, tra gli altri fattori, a rischi economici, valutari, di liquidità e regolamentari. Potrebbero sorgere delle difficoltà di acquisto, vendita, custodia o valutazione degli investimenti in tali paesi.

Ulteriori dettagli sui fattori di rischio applicabili al fondo sono riportati nel Prospetto del fondo. Le opinioni espresse in questo documento non sono da intendersi come raccomandazioni, consigli o previsioni.

Il fondo investe principalmente in azioni societarie, pertanto potrebbe subire oscillazioni di prezzo più ampie rispetto ai fondi che investono in obbligazioni e/o liquidità.

Il presente documento è concepito a uso esclusivo di investitori qualificati. Non destinato alla distribuzione ad altri soggetti o entità, che non devono basarsi sulle informazioni in esso contenute. Queste informazioni non costituiscono un’offerta o una sollecitazione di offerta per l’acquisto di azioni di investimento di uno dei Fondi qui citati. Gli acquisti relativi a un Fondo devono basarsi sul Prospetto Informativo corrente. Copie gratuite degli Atti Costitutivi, dei Prospetti Informativi, dei Documenti di Informazione Chiave per gli Investitori (KIID) e delle Relazioni annuali e semestrali sono disponibili presso M&G Luxembourg S.A. Tali documenti sono disponibili anche sul sito: www.mandg.com/investments/professional-investor/it-it. Prima della sottoscrizione gli investitori devono leggere il Prospetto informativo e il Documento di Informazioni Chiave per gli Investitori, che illustrano i rischi di investimento associati a questi fondi e che descrivono i diritti degli investitori. Le informazioni qui contenute non sostituiscono una consulenza indipendente in materia di investimenti. M&G Luxembourg S.A. può decidere di terminare gli accordi presi per la commercializzazione in base al nuovo processo di revoca della notifica della direttiva sulla distribuzione transfrontaliera. Informazioni sulla gestione dei reclami sono disponibili in italiano presso www.mandg.com/investments/professional-investor/it-it/complaints-dealing-process. Questa attività di marketing è pubblicata da M&G Luxembourg S.A. Sede legale: 16, boulevard Royal, L-2449, Luxembourg.