Wells Fargo AM venduta per 2,1 miliardi di dollari a due società di private equity

Sky_buildings_Notizia
Michel Engels, Unsplash

La banca statunitense Wells Fargo ha ceduto la sua divisione di asset management a GTCR e Reverence Capital Partners. Le due società di private equity pagheranno 2,1 miliardi di dollari per Wells Fargo Asset Management, che gestisce 603 miliardi di dollari di asset. Quando l’operazione sarà completata, il nuovo asset manager opererà sotto un nuovo marchio.

GTCR e Reverence Capital sono due società di private equity con precedenti esperienze nel mondo della gestione patrimoniale. Secondo quanto affermato nel comunicato, entrambe vantano un track record di successo nella crescita sul lungo termine di attività di gestione patrimoniale e forniranno a WFAM le risorse e le competenze necessarie per arricchire la sua offerta di soluzioni di investimento innovative. Wells Fargo AM impiega attualmente 450 professionisti distribuiti in 24 uffici a livello globale.

Soggetto all’approvazione da parte delle autorità normative, l’accordo dovrebbe chiudersi nella seconda metà del 2021. Wells Fargo manterrà una quota di minoranza nel gestore patrimoniale pari al 9,9%. Rimarrà anche legata alla nuova entità come un importante cliente e partner di distribuzione.

Il futuro di Wells Fargo AM

“Operare come un’azienda indipendente all’interno del portafoglio di società di GTCR e Reverence Capital fornirà numerosi vantaggi ai nostri clienti, ai dipendenti e ai partner strategici di WFAM, compresa la stessa Wells Fargo. Allo stesso tempo, questa transazione riflette la strategia di Wells Fargo di concentrarsi sui servizi per i nostri principali clienti consumer e aziendali, e ci permetterà di focalizzarci ulteriormente sulla crescita delle nostre attività di private banking e brokeraggio“, spiega Barry Sommers, CEO della divisione Wealth & Investment Management di Wells Fargo.

Nico Marais, CEO di WFAM da giugno 2019, rimarrà nel ruolo. Lui e il suo team di manageriale continueranno a supervisionare il business. Joseph A. Sullivan, ex presidente e amministratore delegato di Legg Mason, sarà nominato presidente esecutivo del consiglio di amministrazione della nuova società dopo la chiusura della transazione.

“Come organizzazione indipendente, WFAM transiterà verso la prossima fase della sua crescita ed è posizionata per espandere il suo approccio basato su soluzioni di investimento, offerte multi-asset, conti gestiti separatamente per clienti retail e prodotti di investimento personalizzati”, afferma Milton Berlinski, co-fondatore e managing partner di Reverence Capital.