Aggiornamento di UBAM Global High Yield Solution, il fondo che ha la fonte di redditività nei CDS

rendimento, Aggiornamento di UBAM Global High Yield Solution, il fondo che ha la fonte di redditività nei CDS
Christophe Pelletier, Flickr, Creative Commons

Ampia liquidità, grande diversificazione e bassa esposizione ai tassi di interesse sono i tre pilastri su cui poggia l'UBAM Global High Yield Solution, fondo gestito attivamente da UBP AM, che ha Marchio FundsPeople 2021, con rating B (Blockbuster). Il suo universo di investimento è principalmente concentrato nel mercato statunitense e in quello europeo e ha una particolarità: investe solo tramite indici CDS. "L'utilizzo di questi indici ad alto rendimento consente di sovraperformare le tradizionali obbligazioni ad alto rendimento con liquidità. Di conseguenza, la strategia rimane liquida in tutte le condizioni di mercato, come recentemente dimostrato durante le massicce vendite che hanno avuto luogo durante il COVID-19, "dice il suo manager, Philippe Graub.

In particolare, la gestione del portafoglio viene effettuata seguendo un processo top-down orientato alla macroeconomia e questo è alla base dell'esposizione regionale e dei tassi di interesse applicati nella selezione delle emissioni. Non sorprende che il gestore ritenga che il rischio principale per il portafoglio sia un aumento inaspettato dei tassi di interesse, sebbene ciò non implichi che non sia positivo per quanto riguarda l'evoluzione del mercato high yield nel breve termine.

Ottimismo a breve termine

Soprattutto, porta come esempio due ragioni. Il primo è relativo alla fiducia in una ripresa economica che rimanga anche oltre il 2021, come si è visto nel miglioramento del dato sulla fiducia dei consumatori e anche nella crescita degli investimenti in fondi. E il secondo è il basso tasso di insolvenza nel mercato high yield rispetto al periodo subito successivo alla crisi. "Le aspettative di default indicano livelli inferiori alla media: meno dell'1% nel 2021, quando la media storica di lungo termine si attesta al 3,6% negli Stati Uniti", afferma.

Tuttavia, questa situazione di mercato potrebbe cambiare radicalmente in caso di tapering che finirebbe per avere un impatto negativo sul mercato poiché, come spiegato dal gestore, "i rischi per i mercati high yield sono principalmente focalizzati sul rialzo dei tassi” come un forte aumento da parte della Fed causerebbe alcune perdite di capitale per gli investitori ad alto rendimento.

Per ora, guardando i numeri finora, sta raggiungendo l'obiettivo di fornire rendimenti positivi in ​​un contesto difficile per il reddito fisso poiché segna il 9%, secondo i dati Morningstar, un punto percentuale sopra quello che offrono in media le obbligazioni ad alto rendimento.