Dovremmo essere ossessionati dal tapering? Due punti di vista contrastanti

Rischio News
Edge2Edge Media, Unsplash

Il tapering ossessiona alcuni professionisti dell’industria dell’asset management, e molto. Altri, invece, non sono così preoccupati. Ci sono opinioni contrastanti nel settore. Jerome Powell ne ha parlato recentemente, ma senza fissare una data. Né si sa come avverrà. Alcune società pensano sia probabile che lo scenario di tapering si tradurrà in una graduale riduzione di 10 miliardi di dollari negli acquisti di T-note ad ogni Federal Open Market Committee (FOMC) nel 2022. Ciò che sembra chiaro è che il picco dello stimolo monetario è passato.

La visione di AXA IM

Per Gilles Möec, chief economist di AXA Investment Managers, “il tapering è la questione più importante e più immediata che ci aspetta”. A suo parere, il dibattito sul tapering assume un’importanza specifica nella zona euro, poiché la crescita del bilancio della BCE in questa crisi è stata particolarmente pronunciata. “Se l’autorità monetaria europea scegliesse di tornare al ritmo precedente degli acquisti di titoli sovrani, rifletterebbe, ancora una volta, che è disposta a tollerare un ulteriore aumento dei rendimenti delle obbligazioni”, dice.

… e quella di Natixis IM

Secondo Jack Janasiewicz, portfolio strategist di Natixis Investment Managers Solutions, i mercati sembrano essere ossessionati dal tapering. “Sembrano convinti che la Federal Reserve degli Stati Uniti inizierà a discutere il tapering al suo prossimo incontro di giugno, ponendo le basi per una riduzione degli acquisti di asset più avanti nell’anno”, dice. Tuttavia, questo atteggiamento dei mercati “non sembra essere in linea con gli obiettivi dichiarati dalla stessa Fed”.

Secondo l’esperto, la stessa autorità monetaria ha ripetutamente sottolineato che “dobbiamo ancora vedere ulteriori progressi sostanziali sul fronte del lavoro” per essere in grado di pianificare il tapering. Pertanto, l’esperto si chiede: “se non abbiamo fatto ulteriori progressi sostanziali su questo fronte e la Fed si sta muovendo verso un obiettivo di inflazione media flessibile, perché dovrebbero già iniziare a ridurre l’inflazione?” si chiede.