È giunto il momento dell'azionario europeo? I flussi negli ETF iniziano a risvegliarsi

ETF, È giunto il momento dell'azionario europeo? I flussi negli ETF iniziano a risvegliarsi
Chris Liverani, Unsplash

L' equity statunitense continua a dominare i flussi negli ETF azionari. Secondo i dati di BlackRock Global Business Intelligence, 36,4 miliardi di euro sono fluiti negli ETF azionari USA in aprile. Ma è la cifra più bassa in tre mesi, che contrasta con i 75,7 miliardi che hanno attirato a marzo. Ma rimangono comunque il motore dei flussi, anche in un mese di volatilità del mercato azionario.

Per esempio, gli afflussi negli ETP azionari dei mercati emergenti sono entrati in territorio negativo, con perdite per 1,7 miliardi di euro. Si tratta della prima volta che si registrato uscite mensili dall'agosto dello scorso anno, principalmente dovute a flussi negativi da singoli paesi come la Corea del Sud e il Brasile.

Ma è possibile che i venti stiano cambiando. E sebbene trarre conclusioni da un solo mese di flussi possa essere affrettato, si sta possono finalmente intravedere i segnali di un cambiamento di tendenza. In aprile, i flussi verso le azioni europee attraverso gli ETF sono saliti a 3,8 miliardi di dollari. Questo è il loro livello più alto dal luglio 2020. Certo, la cifra, anche se positiva, impallidisce in confronto agli afflussi del mercato nordamericano. Tuttavia, c'è un indicatore notevole.

La domanda di azioni europee si sta diversificando. Gli investitori internazionali stanno aprendo i loro portafogli al Vecchio Continente. I flussi verso i prodotti quotati negli Stati Uniti hanno rappresentato l'86% dei flussi totali verso le azioni europee in aprile. Per la prima volta dallo scorso agosto, hanno superato i flussi verso le strategie quotate in EMEA. Possiamo vedere questo nel grafico qui sotto.

ETF, È giunto il momento dell'azionario europeo? I flussi negli ETF iniziano a risvegliarsi

Un altro importante cambiamento nei flussi è il tipo di esposizione cercata. Gli afflussi in aprile hanno fortemente favorito le esposizioni regionali, per un valore di 3,2 miliardi di dollari. Al contrario, i flussi netti verso strategie specifiche per paese sono scesi a 0,6 miliardi di dollari. "Questo evidenzia una continuazione del cambiamento graduale che abbiamo visto finora quest'anno. Dalle scommesse sui paesi europei a un'esposizione più regionale", spiega BlackRock.