Focus sul Capital Group Emerging Markets Local Currency Debt Fund

Fondi debito emergente, Focus sul Capital Group Emerging Markets Local Currency Debt Fund
Luis Freitas de Oliveira, foto concessa (Capital Group)

Il reddito fisso dei mercati emergenti è un'asset class nata 35 anni fa. Tre anni dopo, Luis Freitas de Oliveira iniziò la sua carriera. Il gestore ha visto il debito emergente evolversi da una nicchia quasi illiquida ad essere una delle poche opzioni di rendimento nel debito in un mondo di tassi zero. Un universo che il gestore affronta con la dedizione che un mercato così vasto ed eterogeneo richiede, facendo leva su un'analisi fondamentale indipendente e un team di gestione differenziato nei suoi processi analitici e nelle prospettive. "È ingenuo pensare che la stessa persona che ti parla delle prospettive della Mongolia possa avere un'opinione valida sul debito del Senegal", dice.

Per Freitas de Oliveira, l'investimento deve nascere dall'analisi. Dalla comprensione di ciò che finisce nel portafoglio del cliente. "Non si può investire basandosi sull'intuizione o seguendo il pensiero delle masse", dice il portfolio manager e partner di Capital Group. È una filosofia che lo ha accompagnato durante tutta la sua carriera di tre decenni. Una carriera che è stata strettamente legata ai mercati emergenti.

Durante questo periodo, il manager ha vissuto in prima persona la transizione verso la maturità dell'asset class. Freitas de Oliveira ricorda il mercato emergente di tre decenni fa, quando le difficoltà di liquidità rendevano solo pochi paesi veramente vitali, e principalmente nel debito denominato in dollari. Ora il manager può parlare ai clienti del boom delle società emergenti.

L'EVOLUZIONE DEI MERCATI EMERGENTI

Con la crescita è arrivata la diversificazione. Non solo nell'offerta, ma anche nelle dinamiche in gioco. Dal punto di vista del rischio, i mercati emergenti non si muovono più come un universo unico. Ciò che impatta la Cina o la Russia può essere molto diverso. Lo abbiamo osservato durante il crollo della lira turca due estati fa. Vent'anni fa un evento del genere si sarebbe riverberato negli altri mercati emergenti. Nel 2019 è stato a malapena nei titoli dei giornali per qualche mese.

Anche l'universo degli investimenti è maturato. Il manager ricorda le banche dell'America Latina negli anni '80. Un mercato frammentario e costantemente a rischio di collasso. Ora è un settore più consolidato. "Molte aziende dei paesi emergenti hanno una presenza nei fondi globali; e sono riconosciute come aziende globali", dice.

Il portfolio manager usa tutte queste conoscenze per definire il suo approccio per il Capital Group Emerging Markets Local Currency Debt Fund, una grande scommessa del gestore di fondi disponibile sul mercato italiano, e un prodotto che ha anche ricevuto il Marchio FundsPeople nel 2021 con il rating (C) Consistente.

TEAM DI GESTIONE VARIEGATO

Un'asset class così diversificata come quella dei mercati emergenti deve beneficiare di un team di gestione altrettanto variegato. A Capital Group credono fermamente che i mercati emergenti sono un comparto troppo complesso per affidarlo alle idee di un solo gestore di fama. Fa parte del DNA dell'azienda statunitense: fare in modo che ognuno metta sul tavolo i propri bias, opinioni e visioni. Per loro, è un valore aggiunto al processo d'investimento il fatto che il team di gestione abbia diversi modi di interpretare il mondo. "La diversità di pensiero è molto importante. Sarebbe un esercizio inutile se avessimo due manager della stessa etnia, che hanno studiato alla stessa università, giocato a golf nello stesso club e hanno lo stesso modo di vedere il mondo", dice Freitas de Oliveira.

Questa diversità di opinioni si estende anche all'approccio all'asset class. Il team del reddito fisso e dell'azionario emergente lavorano fianco a fianco. A differenza di molti gestori di reddito fisso, sentirete Freitas de Oliveira parlare comodamente di concetti più borsistici come il rendimento del capitale investito. "Ci piace apportare questa capillarità dei team ai fondi. Si tratta di produrre nuovi modi di interpretare il mercato e di percepire i rischi", spiega. Prima della pandemia, gli analisti di azioni e obbligazioni viaggiavano insieme. Questo ha permesso al team del debito di sedersi con profili molto diversi da quelli a cui l'industria è abituata. Potendo contare sull'importanza dell'ascolto di ministri delle finanze e banchieri centrali, ma anche di amministratori di aziende private di cui Capital Group è azionista sul versante dell'equity.