Credem al fianco di Save The Children per progetti educativi

Andrea Bassi, Direttore del Personal, Credem

In un contesto di forte difficoltà del tessuto economico e sociale causata dalla pandemia, il Gruppo Credem conferma la collaborazione con Save the Children sostenendo anche per il 2021 la campagna “Riscriviamo il Futuro” e finanziando 165 percorsi educativi per bambini in difficoltà.

la campagna consiste in un programma d’intervento della durata di 15 mesi che mira a raggiungere 100 mila bambini e adolescenti e le loro famiglie sul territorio nazionale. L’obiettivo è dare continuità all’apprendimento e all’acquisizione di competenze, assicurando a tutti i minori, soprattutto a quelli che vivono in condizioni di svantaggio, l’accesso ad opportunità educative, grazie ad una rete territoriale che ha la scuola come fulcro essenziale ed attraverso un sostegno diretto e personalizzato alle famiglie. Credem inoltre, per il secondo anno consecutivo, sosterrà le “Doti educative” di Save The Children, con cui collabora dal 2014, donando la cifra che annualmente l’azienda riserva ad alcune iniziative natalizie aziendali per offrire a 165 bambini con gravi difficoltà economiche l’opportunità di un progetto educativo personalizzato. Una dote educativa costruita in base alle necessità di ogni singolo bambino e adolescente.

“L’attenzione al sociale e all’ambiente è da sempre parte del nostro lavoro”, ha commentato Andrea Bassi, direttore del Personale di Credem, “poiché rappresenta l’essenza della nostra mission di costruire valore sostenibile nel tempo”. “Riteniamo che i progetti di Save The Children”, ha aggiunto, “esprimano al meglio la volontà di tutti noi di sostenere il territorio e le persone in difficoltà, soprattutto in questo difficile contesto sociale ed economico”.