IMPact Foundation sostiene Fondazione Ambrosoli nel continente africano

africa news
Foto di bill wegener, Unsplash

La fondazione d’impresa attraverso cui si realizzano le attività di corporate philanthropy di IMPact SIM società specializzata nella gestione del risparmio nata nel 2018 dall’idea di Fausto Artoni, Stefano Mach e Gherardo Spinola – ha deciso di offrire il proprio supporto finanziario a Fondazione Ambrosoli. Una scelta che sottolinea l’obiettivo di indirizzare la propria capacità erogativa, nell’ambito della cooperazione internazionale, verso organizzazioni non profit specializzate in interventi di natura socio-sanitaria in Paesi in via di sviluppo, ed in particolare nel continente africano.

Sin dalla sua nascita nel 1998, Fondazione Ambrosoli porta avanti l’eredità del chirurgo comboniano padre Giuseppe Ambrosoli per dare continuità e futuro all’Ospedale di Kalongo, il Dr Ambrosoli Memorial Hospital, e alla Scuola specialistica di ostetricia, la St Mary Midwifery Training School, da lui fondati nel Nord Uganda nel 1957. Unica struttura sanitaria che garantisce cure qualificate alla popolazione locale, in particolare alle fasce più deboli e vulnerabili, donne e bambini, di un’area geografica remota poverissima e priva di infrastrutture. 

Come sottolineato dal presidente di IMPact Foundation, Gherardo Spinola, “Fondazione Ambrosoli gioca un ruolo chiave nel sostenere finanziariamente l’Ambrosoli Memorial Hospital di Kalongo, nel nord dell’Uganda. L’ospedale, considerato tra i migliori General Hospitals dell’Uganda dal ministero della Salute del Paese, è l’unica realtà ad offrire servizi sanitari di qualità in un’area dove vivono circa 500.000 persone. Oltre a questo, l’approccio di Fondazione Ambrosoli è incentrato sulla promozione di competenze mediche e manageriali locali, così come sull’accompagnamento dell’ospedale verso l’autonomia finanziaria ed organizzativa. Questi sono alcuni dei principali elementi che hanno portato IMPact Foundation alla decisione di offrire il proprio supporto a Fondazione Ambrosoli, con l’idea che questo sia l’inizio un rapporto di collaborazione che possa durare nel tempo.”

IMPact SIM si caratterizza per aver adottato, sin dalla sua nascita, un modello aziendale a forte vocazione sociale. Lo Statuto prevede, infatti, che almeno il 50% degli utili annuali distribuibili siano destinati, in modo vincolante, a finanziare iniziative a impatto sociale. IMPact Foundation nasce dunque per essere lo strumento filantropico giuridicamente indipendente attraverso cui dare sistematicità strategica e operativa al perseguimento degli obiettivi di corporate philanthropy di IMPact SIM.

Siamo molto felici di iniziare questa collaborazione con IMPact Foundation che vuole contribuire al miglioramento della qualità dei servizi medici erogati dall’Ospedale e che arriva in un momento ancora più difficile a causa della pandemia Covid-19 che in quest’area remota e di estrema povertà ha aggravato una situazione già critica”, afferma Giovanna Ambrosoli, presidente Fondazioni Ambrosoli. “L’impatto sociale ed economico della pandemia su una comunità che vive alla soglia della povertà ha avuto ripercussioni fortissime, l’ultimo anno è stato segnato duramente dalle enormi difficoltà di accesso ai servizi sanitari a causa del lockdown imposto dal governo. Un esempio su tutti: il numero dei parti in ospedale che si è dimezzato, 2707 contro i 4778 dello scorso, a causa delle rigide misure imposte alla mobilità per il contenimento della pandemia che hanno reso difficilissimo, se non impossibile, per i pazienti raggiungere l’ospedale. Per le future mamme questo ha significato partorire in condizioni estremamente rischiose per la loro vita e quella dei loro bambini o arrivare in ospedale troppo tardi. La pandemia si aggiunge ad altre piaghe sanitarie come la malaria, che colpisce specialmente i bambini sotto i 5 anni, l’anemia conseguente e la malnutrizione: sono queste tra le cause principali di ricovero all’ospedale di Kalongo. Patologie facilmente curabili, ma che in contesti a risorse limitate, non ultima la cronica scarsità di sangue per le trasfusioni, sono ancora troppo spesso fatali per i più fragili. Il contributo di IMPact Foundation è fondamentale per garantire le attività di prevenzione, cura e formazione dell’unico ospedale di riferimento presente nel distretto e nei distretti confinanti”.