Il Parlamento europeo approva una nuova estensione per il PRIIPs KID

regolamentazione, Il Parlamento europeo approva una nuova estensione per il PRIIPs KID
Markus Spiske, Unsplash

Ancora sei mesi. Il Parlamento europeo ha approvato martedì un'ulteriore proroga della scadenza per l'entrata in vigore dei PRIIPs (Packaged Retail and Insurance-based Investment Products) KID. I gestori di fondi avranno ora tempo fino al 31 dicembre 2022 per produrre la documentazione. Inoltre, è stato confermato che i fondi che già producono un KID PRIIP non sono più tenuti a produrre anche un KIID UCITS (la documentazione precedentemente in vigore).

Questa è la seconda volta che la data di entrata in vigore dei PRIIPs viene posticipata. Questa è un'estensione che l'industria ha chiesto con urgenza negli ultimi mesi. Va ricordato che la data iniziale era il 31 dicembre 2021. Poi è stata rinviata al 1° luglio 2022 e ora si sta considerando un'ulteriore proroga di sei mesi.

La misura riguarda tutti i prodotti UCITS e AIF venduti agli investitori al dettaglio. Tutti i PRIIP: prodotto di investimento al dettaglio e assicurativi preconfezionati. Nel caso di veicoli destinati esclusivamente a investitori istituzionali, per il momento sono solo tenuti a presentare un KIID UCITS. Detto questo, se un veicolo presenta già un KID PRIIP, è esentato dall'obbligo di presentare un KIID UCITS.

L'approvazione della Commissione europea entro fine anno

Per la European Fund and Management Association, il risultato del voto è un successo. Come ricordano giustamente, è ora necessario che la Commissione europea allinei rapidamente la data di attuazione degli standard tecnici PRIIPs (RTS) in sospeso. Tale allineamento è necessario per garantire una data unica e generale di attuazione delle nuove misure.

"Il tempo è essenziale. L'RTS deve essere pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell'UE insieme alle correzioni rapide prima della fine dell'anno. Questo permetterà un tempo sufficiente per preparare i KID dei PRIIPs per gli investitori finali", insiste EFAMA.

Il testo adottato dalla Commissione europea è disponibile qui.