L'ESMA si concentra sulla valutazione delle attività meno liquide negli UCITS e nei FIA

Normative, L'ESMA si concentra sulla valutazione delle attività meno liquide negli UCITS e nei FIA
Scott Graham (Unsplash)

L'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) ha lanciato un'azione di vigilanza congiunta (CSA) sulle valutazioni dei fondi UCITS e FIA. L'ente collaborerà con le autorità nazionali per analizzare in particolare la valutazione delle attività meno liquide.

Il CSA avrà luogo nel 2022. L'obiettivo è quello di valutare la conformità dei soggetti vigilati con le pertinenti disposizioni relative alla valutazione nei quadri UCITS e AIFMD. E l'attenzione si concentrerà sugli UCITS autorizzati e sui gestori di FIA aperti che investono in attività meno liquide. L'ente si concentrerà nello specifico sulle azioni non quotate, obbligazioni senza rating, debito societario, immobili, obbligazioni ad alto rendimento, mercati emergenti, azioni quotate che non sono scambiate attivamente, prestiti bancari.

Il lavoro sarà svolto utilizzando un quadro di valutazione comune sviluppato dall'ESMA. Stabilirà la portata, la metodologia, le aspettative di supervisione e il calendario su come condurre un'azione di supervisione completa in modo convergente.

Obiettivo: garantire una valutazione equa degli illiquidi

Per tutto il 2022, le autorità nazionali condivideranno conoscenze ed esperienze attraverso l'ESMA per promuovere la corrispondenza nel modo in cui supervisionano le questioni legate alla valutazione. Un obiettivo centrale è la supervisione coerente ed efficace delle metodologie di valutazione, delle politiche e delle procedure delle entità supervisionate. L'obiettivo è quello di garantire che le attività meno liquide siano valutate in modo equo sia in condizioni di mercato normali che in condizioni di stress, in conformità con gli standard applicabili.