Neuberger Berman punta sui private placements con un nuovo team

Offerta AM, Neuberger Berman punta sui private placements con un nuovo team
Alberto Salato, immagine concessa (Neuberger Berman)

Un nuovo team specializzato nei mercati del private placement credit rafforza le competenze sull’obbligazionario globale di Neuberger Berman. Annunciato l’inserimento di cinque professionisti che andranno a formare un nuovo team operativo all’inizio del 2022. A guidarlo Frank LaTorraca che arriva da Macquarie Investment Management, dove era corresponsabile degli investimenti in questa asset class.

Da Macquarie provengono anche altri due membri senior del team, Philip Lee e Nicole Tullo, che apportano una notevole esperienza nel collocamento privato. Lori Cuneo arriverà, invece, da JPMorgan, dove ha lavorato per oltre 20 anni alla ricerca, strutturazione e distribuzione di private placement, stabilendo una posizione di leadership in questo settore. Cuneo, insieme a LaTorraca, si focalizzerà sulla gestione del portafoglio. Chuck Devereux, proveniente da T. Rowe Price, dirigerà le attività di ricerca del team di private placement.

Il team sarà pienamente integrato nella piattaforma obbligazionaria da 201 miliardi di dollari e si avvarrà delle risorse di ricerca, gestione del rischio e operative. Neuberger Berman si propone come un gestore leader per le soluzioni di investimento per compagnie assicurative con oltre 200 compagnie clienti provenienti da più di 30 Paesi che rappresentano 57 miliardi dei 437 miliardi di dollari di patrimoni in gestione della società e un’ampia gamma di soluzioni obbligazionarie nei mercati quotati e di private market. A livello mondiale, il mercato dei private placement, del valore di 900 miliardi di dollari, è stato storicamente dominato dalle compagnie di assicurazione.

Nuove competenze sul credito

I private placements, o collocamento private di credito, sono il più delle volte emissioni a tasso fisso e a lungo termine ed evidenziano generalmente tassi di recupero più favorevoli rispetto alle obbligazioni tradizionali. La natura privata di questa classe d’investimento può assicurare anche un ulteriore differenziale di rendimento rispetto al credito quotato e benefici strutturali quali covenant e protezione dai rimborsi anticipati che facilitano la protezione dai ribassi e favoriscono naturalmente l’asset-liability matching. Ciascuna opportunità d’investimento è altamente personalizzata rispetto al profilo creditizio e al settore in termini di durata e struttura dei covenant.

Grazie a questa operazione, Neuberger Berman mira ad offrire l’accesso al mercato degli emettenti globali di private placement focalizzandosi su collocamenti privati di credito societario, ABS strutturati, credit tenant lease, project finance e opportunità infrastrutturali. La società vanta un’ampia gamma di soluzioni di investimenti obbligazionarie nei mercati quotati e non quotati, tra le quali strategie di private debt, prestiti a consumatori e piccole imprese, mutui ipotecari residenziali privati e private loan europei.

Brad Tank, chief investment officer e global head of Fixed Income, ha dichiarato: “Integrando il Private Placement credit alla nostra piattaforma obbligazionaria globale, promuoviamo ulteriormente il nostro obiettivo che mira a creare portafogli personalizzabili attingendo sia dai mercati quotati che da quelli privati. Siamo quindi in grande attesa di poter attingere dalle competenze dei nostri futuri compagni di squadra".

 “La domanda di questa classe di attivi continua a crescere a fronte delle opportunità di rendimento persistentemente basse, offerto oggi dal mercato, e del desiderio delle compagnie di assicurazione e di altri investitori istituzionali di ottenere un’esposizione e una diversificazione di alta qualità in ambito creditizio, con migliori caratteristiche di rendimento totale. In aggiunta alle compagnie di assicurazione, ci attendiamo una crescita domanda anche da parte del mondo istituzionale”, ha concluso Jason Pratt, senior portfolio manager e head of Insurance Fixed Income.