I principali appuntamenti economici della settimana

Rawpixel_-_settimana_-Unsplash
Rawpixel, Unsplash

Una settimana di banco di prova per la tenuta dei mercati per l’arrivo di numerosi indicatori economici sulla salute dell’economia mondiale. Dagli Stati Uniti giunge l’indice markit PMI composito di novembre, l’indice ISM del manifatturiero e non manifatturiero e le richieste di disoccupazione. Per l’Area euro attesa per i dati sui prezzi al consumo, il tasso di disoccupazione e i dati sui nuovi ordinativi della Germania. Interesse anche per l’indice PMI Caixin della Cina.

Lunedì si comincia con l’indice dei direttori agli acquisti del manifatturiero in Cina. Dalla Spagna giunge lo IAPC annuale e dall’Italia l’IPC di novembre. A Bruxelles si riunirà l’Eurogruppo. Anche la Germania rende noto l’IPC mensile. Spazio poi al PIL del Canada e infine si saprà il dato sui contratti pendenti di vendita di abitazioni di Ottobre degli Stati Uniti.

Martedì, giornata densa di appuntamenti, si apre con l’indice manifatturiero PMI Caixin della Cina di novembre. L’Australia decide sul tasso di interesse. Dalla Germania in arrivo l’indice dei direttori degli acquisti del manifatturiero di novembre e la variazione della disoccupazione. Anche la Gran Bretagna rende noto l’indice dei direttori agli acquisti del manifatturiero di novembre. L’Europa diffonde l’IPC annuale di novembre e gli Stati Uniti l’indice ISM dei direttori agli acquisti del manifatturiero di novembre.

Mercoledì si apre con il PIL trimestrale dell’Australia. La Spagna rende nota la variazione del tasso di disoccupazione. L’Area Euro comunica il tasso di disoccupazione di ottobre. Il Brasile fa sapere la produzione industriale annuale. Gli Stati Uniti pubblicano la variazione dell’occupazione non agricola ADP di novembre e le scorte di petrolio greggio.

Giovedì il Giappone farà sapere l’indice PMI dei servizi di novembre. Spagna, Italia, Francia e Germania renderanno noti gli indici dei direttori agli acquisti dei servizi nei relativi Paesi nel mese di novembre. Dall’Europa in arrivo l’indice composito dei servizi di novembre. La Gran Bretagna pubblica l’indice PMI composito di novembre. Il Brasile diffonde il PIL trimestrale. In chiusura di giornata per gli Stati Uniti si conosceranno richieste iniziali di sussidi di disoccupazione, indice markit PMI composito di novembre e indice ISM non manifatturiero di novembre.

Venerdì dall’Australia arrivano le vendite al dettaglio mensili di ottobre e la decisione sul tasso di interesse in India. La Germania rende noti gli ordini alle fabbriche tedesche mensili di ottobre e l’indice PMI sul settore edile IHS Markit di novembre. La Gran Bretagna diffonde l’indice dei direttori degli acquisti delle costruzioni di novembre. La settimana si chiude con buste paga del settore non agricolo, saldo della bilancia commerciale e tasso di disoccupazione degli Stati Uniti. Dal Canada arriva il dato sulla variazione nel livello di occupazione di novembre.